scuola-elementare-cusioCusio – Inizia il countdown al termine dell’anno scolastico. E per la primaria di sarà definitivo: l’8 giugno la scuola chiuderà per sempre. Gli otto studenti dal mese di settembre frequenteranno la scuola a , a tre chilometri dal paese. Attualmente a occupare i banchi della scuola di Cusio sono in otto alunni: tre bambini frequentano la prima, due la terza, due la quarta e un alunno è all’ultimo anno. Il prossimo anno scolastico sarebbero ancora in 8, con un’uscita alle medie e un solo nuovo alunno: una cifra che sta al di sotto della soglia minima per l’apertura di classi decisa dal ministero. Le pluriclassi infatti vengono autorizzate con un minimo di 10 e un massimo di 18 bambini.

La mannaia del Ministero «Il Provveditorato da tempo ci ha comunicato che non autorizzava l’apertura di una pluriclasse con un numero così esiguo – spiega il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di , Vincenzo Basile –. A settembre ho quindi contattato i sindaci sia di Cusio sia di Santa Brigida, i quali mi hanno poi comunicato l’intenzione di unificare gli studenti dei due paesi in un’unica scuola. A livello di amministrazione scolastica i bambini di Cusio sono già iscritti alla primaria di Santa Brigida e in totale a settembre saranno in 25 alunni». A Cusio pare che la mannaia della chiusura fosse una richiesta che il ministero proponeva già da alcuni anni.

«Non ci sono più i numeri e non avevamo alternative – dice il primo cittadino Ezio Remuzzi–. All’inizio dell’anno scolastico abbiamo incontrato i genitori e hanno aderito alla nostra proposta di unirci a Santa Brigida, dove i nostri bambini più piccoli frequentano già la scuola materna. Garantiremo il trasporto e siamo concordi nel valorizzare il plesso di Santa Brigida nella certezza che verrà mantenuto per ancora molti anni».

L’Eco di – Eleonora Arizzi

Alberghi, hotel, ristoranti e appartamenti a Cusio
Fotografie, immagini di Cusio e i Piani del Monte Avaro
Escursioni sui sentieri di Cusio e Monte Avaro