e Sondrio siglano l’intesa. È stata firmata giovedì, dal dirigente Renato Stilliti del settore Viabilità della Provincia, l’ordinanza che apre definitivamente al transito la strada del Passo San Marco, posta nel territorio dei comuni di e . La strada era chiusa dallo scorso 29 ottobre a causa della stagione invernale, particolarmente prodiga di quest’anno, ed era stata riaperta parzialmente (di fatto solo fino al rifugio San Marco) circa un mese fa. Più che le condizioni del tratto (di fatto meno di due chilometri dal rifugio al Passo) a rendere impossibile il transito era la chiusura del tratto valtellinese che scende verso Albaredo e Morbegno. In questo caso le operazioni di sgombero neve, come cita l’ordinanza emessa da via , sono state completate martedì 4 giugno, con contestuale apertura al transito veicolare da parte della Provincia di Sondrio. Il versante valtellinese raggiunge pendenze del 12% mentre il versante brembano appare complessivamente meno ostico e soprattutto gode di una posizione maggiormente esposta al sole.

Nel dicembre 2009 Bergamo (per voce dell’assessore provinciale Silvia Lanzani) e Sondrio avevano annunciato politiche di coordinamento in merito all’apertura estiva, ripromettendosi uno studio di fattibilità per la sistemazione straordinaria della strada, ipotizzando un’apertura fissa e garantita dal 1° maggio al 30 novembre. Poi sono arrivati i tagli governativi, la crisi e un meteo, per quest’anno, decisamente avverso. La strada, progettata dall’ingegner Luigi Moser negli Anni ’60, costituisce un collegamento importante fra la Brembana e la Valtellina e costituisce un punto d’accesso al nord Italia per numerosi motociclisti che provengono dalla Svizzera e dalla Mittel Europa.

L’Eco di Bergamo

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/aperto-passo-san-marco-2013-t7283.html