Si è conclusa, con l’ultima prova di , la 15ª edizione del «Medagliere della Valle Brembana», campionato per cani da ricerca. Il vincitore è il setter Berry di Roberto Fiorona che si conferma così per il terzo anno consecutivo, un record assoluto nella storia del Medagliere. A si è tenuta la quinta e ultima prova del «Medagliere Valle Brembana – edizione 2010», organizzata con l’impegno dalla sezione Anuu di Gerosa, che ha decretato vincitore di giornata il setter inglese Karen, di Attilio Mastalli.

Più che soddisfatti, per il buon esito della manifestazione, gli organizzatori. Un appuntamento, quello del Medagliere, che rappresenta da sempre una valida occasione di confronto tra gli appassionati cinofili della provincia e non solo. L’edizione 2010 si è articolata in cinque prove organizzate dalle associazioni venatorie presenti sul territorio (Serina, San Giovanni Bianco, Frerola di Algua, Dossena e Gerosa): vincitore finale del torneo il setter Berry di Roberto Fiorona di San Giovanni Bianco (con 46 punti), confermando così i successi ottenuti nelle edizioni del 2008 e del 2009 (è la prima volta che un cane si aggiudica per tre volte il «Medagliere Valle Brembana»), al secondo posto il setter Cody, sempre di Fiorona (39 punti), al terzo la setter femmina «Owen» di Antonio Bonzi di Dossena (38 punti), al quarto posto sempre una setter femmina, «Onda» di Eugenio Vitali di Taleggio (37 punti) e, infine, al quinto, la setter femmina «Karen» di Attilio Mastalli di Primaluna (Lecco).

La manifestazione ha come finalità, attraverso il lavoro dei selezionatori e conduttori e degli esperti giudici, la selezione zootecnica del cane da ferma che nei sette minuti di durata del turno di gara deve dimostrare la propria capacità nel reperire il selvatico, liberato al momento opportuno, manifestando nel contempo le caratteristiche proprie della razza di appartenenza. Valore aggiunto della manifestazione, non essendo previsto l’abbattimento della selvaggina liberata, è l’incremento faunistico sul territorio.

L’Eco di Bergamo