Alta Valle – Una scuola più nuova, più ampia e più accogliente. È quella che da settembre accoglierà i 35 bambini iscritti alla materna di Olmo al . Scuola che sarà frequentata anche dai bambini di Valtorta dove, invece, l’asilo statale chiuderà. Il Consiglio comunale di Olmo ha approvato il bilancio per sostenere i lavori che cominceranno a luglio e dureranno due mesi. Il costo totale del progetto si aggirerà sui 30 mila euro. Una spesa che sarà suddivisa proporzionalmente tra i paesi che usufruiscono del servizio scolastico di Olmo al . La scuola, infatti, è frequentata da bambini di , Cassiglio e , oltre che da Olmo. Ed è ormai ufficiale che da settembre si aggiungeranno anche due bambini da Valtorta e tre da , perché sarà chiusa la scuola materna in località Rava di Valtorta.

Goglio: «Iscritti in aumento»
L’asilo si trova vicino alla chiesa parrocchiale, nei pressi della quale è aperto anche il cantiere comunale per il rifacimento dei parcheggi. Senza l’ampliamento dell’asilo, progettato dal tecnico comunale Paolo Carzaniga, alcuni dei bambini a settembre avrebbero dovuto recarsi in altre scuole statali più distanti, come e Valnegra. «I lavori si sono resi necessari per l’aumento dei bambini e servono per rinnovare e ampliare la scuola con soluzioni pensate per far fronte alle esigenze scolastiche dei prossimi anni», spiega il vicesindaco di Olmo al Brembo, Carmelo Goglio.

L’opera prevede il recupero e il rinnovo di spazi già esistenti nell’edificio comunale ma attualmente non utilizzati. «Con questi lavori sfrutteremo al meglio gli spazi disponibili, su un unico piano, anche nel rispetto delle barriere architettoniche – precisa Goglio –. Sarà creata una nuova aula, ampliate un’aula e la mensa e trasferiremo la cucina, che sarà messa a nuovo con la sostituzione degli arredi, in un altro locale dell’edificio». Con la chiusura della materna di Valtorta, sarà solo un altro l’asilo statale presente nel ramo ovest dell’alta valle: quella di che accoglie 13 bambini del paese e di . «I bambini dei sei comuni che contribuiranno a questi lavori di ampliamento avranno ovviamente la priorità di iscrizione alla scuola materna rispetto a quelli residenti in altri paesi», conclude Goglio.

«Finora pagavano i Comuni»
«La scuola di Rava a Valtorta sarà chiusa a settembre, perché sono diventate insostenibili le spese per un numero così esiguo di alunni», precisa il sindaco di Valtorta, . In questi ultimi anni, nonostante i pochi alunni, i Comuni di Valtorta e Ornica hanno proseguito a garantire il servizio della scuola materna. «Lo Stato ci garantiva solo un’insegnante nell’orario antimeridiano, quindi da anni le due Amministrazioni hanno dovuto assumere un’altra insegnante per il pomeriggio, tramite una cooperativa della valle – aggiunge il primo cittadino di Ornica, Gino Quarteroni –. Queste spese, unita alle altre per la manutenzione e il funzionamento della struttura e dell’attività scolastica, sono ormai insostenibili e ci costringono a chiudere la scuola e a unirci, come fanno già da anni altri comuni, a quella di Olmo».

Arizzi – L’Eco di