– Salvezza, ormai si può festeggiare. Il Valle Brembana fa il colpaccio sul campo del Real e, vendicando la cocente sconfitta patita all'andata, compie il passo decisivo verso la meritata permanenza in categoria. Le prossime gare contro Mariano, Ciserano e Crema, sulla carta insidiose data la caratura degli avversari, potranno essere affrontate con un pizzico di serenità in più. I ragazzi di mister partono fortissimo giocando fin da subito ad alto ritmo e così, al 7', arriva il gol che sblocca il risultato: una punizione dalla destra spiove nell'area piccola dove il portiere milanese Potenza respinge corto, la palla carambola dalle parti del liberissimo Ferrari che anticipa tutti e insacca a vuota.

La risposta del Real Milano arriva 2' più tardi, quando si vede annullare per il fuorigioco del compagno Calle Burgos la rete del pareggio; ma, dopo questo episodio, è ancora Valle Brembana. Gli ospiti alzano il baricentro della loro azione e già al quarto d'ora arriva il raddoppio: una progressione strappa applausi di Crisci fa fuori la lenta retroguardia milanese, l'attaccante entra in area e trafigge l'incolpevole portiere con un diagonale di precisione chirurgica. Da lì in avanti tutti si aspettano la logica reazione del Real Milano, squadra tignosa che nella seconda parte della stagione ha raccolto risultati importanti: i padroni di casa ci provano ma, con il passare dei minuti, sono i giocatori blugranata ad assumere il comando delle operazioni e a sfiorare ripetutamente la terza rete.

L'Eco di