Piazzatorre si prepara a comprare le seggiovie

-La Valle Brembana Non commentato »

Piazzatorre – Le seggiovie di Torcola Vaga a Piazzatorre dovrebbero restare a casa. Lunedì, dalle 19,30, il Consiglio comunale sarà chiamato ad approvare la proposta di acquisto da parte del Comune degli impianti di sci, del rifugio Gremei e dei terreni accessori. Per una delle storiche stazioni sciistiche delle Orobie dovrebbe quindi essere scongiurato il pericolo di vedere le seggiovie all’asta, vendute e magari installate in un Paese dell’Est Europa. «L’idea della maggioranza è di acquistare le seggiovie e il rifugio – spiega il sindaco Michele Arioli – quindi non dovrebbero esserci sorprese. Ci sarà comunque una discussione sull’operazione, immagino neppure facile. Ma ormai si dovrebbe ragionare in termini di necessità. Il progetto (erano previsti 55 milioni di investimenti), però, poco alla volta franò di fronte anche ai bilanci sempre in rosso delle stagioni della neve. La società ha così deciso di vendere. Anche se lo scorso anno si era detta disposta a concedere al Comune per sei anni l’affitto delle seggiovie.

CONTINUA ARTICOLO »

Piazzatorre, seggiovie in vendita. Potrebbero finire in Romania

Piazzatorre 6 Commenti »

Piazzatorre – Ultima chiamata per Piazzatorre: o, entro il prossimo 31 luglio, il Comune acquista le seggiovie o il rischio è che vengano vendute, smontate e portate altrove. E per la stazione sciistica dell’alta Valle Brembana probabilmente vorrebbe dire l’addio allo sci, con tutte le conseguenze sul piano economico. La situazione: nell’ultima stagione invernale gli impianti di risalita di Piazzatorre sono rimasti fermi. La proprietà delle seggiovie di Torcola Soliva da tempo vuole solo vendere e non affitta. Gli impianti di Torcola Vaga, invece, sono di proprietà della società «Alta Quota» che cinque anni fa si era proposta con un piano di rilancio dell’intera stazione sciistica. «Alta Quota», dopo alcune stagioni in rosso, ha deciso anch’essa di vendere Lo scorso anno era pronta comunque a concedere al Comune per sei anni l’affitto, ma a far saltare l’accordo erano poi intervenute problematiche tra l’amministrazione comunale e il proprietario dell’area di partenza degli impianti. Difficoltà a cui poi si è sovrapposto il pignoramento della seggiovia Gremei 2, a seguito del mancato parziale pagamento di «Alta Quota» dei lavori per lo skiweg.

CONTINUA ARTICOLO »

Chiusura Impianti Sci di Piazzatorre, comunicato del Sindaco

Piazzatorre 6 Commenti »

Piazzatorre – Cari concittadini e turisti di Piazzatorre, anche a seguito delle numerose richieste di informazioni e chiarimenti che mi sono state fatte in questi giorni, vi riassumo la situazione relativa agli impianti di risalita che, come è ormai noto, nella stagione invernale 2012-2013 resteranno chiusi. Altre informazioni possono essere ottenute consultando la relativa deliberazione del Consiglio Comunale del 30 novembre ultimo scorso, visionabile sul sito del Comune. Nel contesto generale della grave crisi economica, che ha messo in crisi i bilanci delle società, ridotto le loro potenzialità e capacità di investimento e fortemente limitato la possibilità di ricorso a strumenti di finanziamento presso le Banche, l’attuale situazione di Piazzatorre è la seguente:

CONTINUA ARTICOLO »

Mancata apertura Torcola Vaga, risponde il proprietario del terreno

Piazzatorre 16 Commenti »

torcola-vagaPiazzatorre – Desidero esporre pubblicamente il mio punto di vista a seguito degli articoli apparsi su L’Eco di Bergamo dell’1 e 5 dicembre scorsi, nei quali il Sindaco di Piazzatorre mi ha, in modo del tutto fazioso e gratuito, indicato quale causa del mancato avvio della stagione sciistica nel mio Comune. In sede di Consiglio Comunale il Sindaco, di fronte ad una numerosa platea, ha criticato pesantemente – quanto inopportunamente – il mio operato imprenditoriale e mi ha accusato di non aver accettato le condizioni da lui imposte per la locazione del terreno e della stazione di partenza, facendo così naufragare, a suo dire, la possibilità di apertura degli impianti. Le cose stanno in modo diametralmente opposto, come è agevolmente rilevabile per chiunque voglia esaminare il carteggio intercorso tra me e l’Amministrazione Comunale.

CONTINUA ARTICOLO »