green house – Si è tenuta venerdì 3 luglio l’inaugurazione della Green House di Zogno, edificio a «impatto zero» simbolo e prototipo della bioedilizia sostenibile, nel quale si potranno sperimentare e applicare politiche innovative in campo tecnologico, ambientale e sociale. Lo «zero energy building», voluto dalla Valle , realizzato all’interno del più ampio progetto «Covenant of Mayors», sarà aperto al pubblico e a completa disposizione del territorio per usi di tipo formativo, culturale e didattico. Quindi, non solo un luogo di attrazione e sensibilizzazione destinato ai temi ambientali, energetici e di sostenibilità, ma anche ai caratteri propri della e più in generale di tutto il territorio . La casa ecologica sarà inoltre destinata ai 38 Sindaci del Covenant, diventando così il nuovo centro d’incontro e di riferimento per tutte le Amministrazioni comunali della Val Brembana, con l’ambizione neanche troppo nascosta di esserlo anche per tutte le altre (sono 150 le Amministrazioni che hanno sottoscritto il Patto dei sindaci in ). «L’idea è nata da un viaggio nel 2010 a Bruxelles nell’ambito del Covenant of Mayors ed effettuato insieme al consigliere del Comitato economico e sociale europeo Antonello Pezzini e l’ex sindaco di Brembilla Gianni Salvi – ha affermato il presidente della Alberto Mazzoleni-.

Da qui la prospettiva all’epoca ritenuta fin troppo visionaria di recuperare un vecchio edificio e trasformarlo in quella che oggi è la green house, con la mission di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche della sostenibilità ambientale. L’auspicio – ha sottolineato il presidente Mazzoleni- è che questo edificio venga sfruttato al massimo soprattutto dalle Amministrazioni, ma anche dalle associazioni e dai cittadini per far capire che lavorare e conservare bene il proprio territorio è fondamentale». «Dalla Val Brembana è iniziato un progetto che vede oggi un tassello importante concretizzarsi – ha aggiunto il sindaco del Giuliano Ghisalberti-. La Green House è un riconoscimento del valore e dell’importanza produttiva ed artigianale del nostro Comune, così come anche un riconoscimento a Zogno come centro servizi vallare». Tra gli enti promotori e finanziatori del progetto di realizzazione della Green House figura in prima linea anche , presente all’inaugurazione nella figura dell’assessore Claudia Maria Terzi, delegata all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile. «Da sempre la Regione riconosce nella green economy un grande potenziale in termini di opportunità di rilancio della Val Brembana. E non dimentichiamoci che questo ad oggi è l’unico settore che non ha smesso di crescere nonostante la crisi economica: in un anno la crescita in Lombardia è stata del 6% e le imprese sono oltre 9mila, 1034 solo a Bergamo che ha segnato un +8%. Un segnale importante – ha sottolineato l’assessore Terzi- che ci fa capire come oggi innovare dal punto di vista eco compatibile è necessità e non più possibilità, se vogliamo assicurare un futuro ai nostri territori e ai nostri figli». Da qui è seguito poi un appello del sindaco di Zogno Giuliano Ghisalberti alle Istituzioni maggiori, in particolare ai rappresentanti della Regione: «Manca il passaggio in consiglio regionale per quanto riguarda il piano cave, che per Zogno e per la Val Brembana contiene degli aspetti ambientali fondamentali: il no alla realizzazione della cava a cielo aperto in località così come la discarica di amianto a Sedrina. Si tratta di investimenti importanti per il nostro futuro, per la nostra economia e per i nostri ragazzi – ha rimarcato il sindaco Ghisalberti-. Tuttavia, questi investimenti hanno frutto e possono realizzare i risultati massimi solo se viene portato avanti un percorso di infrastrutture che si è bloccato da troppo tempo». Il riferimento alla variante di Zogno è quindi inevitabile: «Non possiamo più aspettare, dopo nove mesi auspichiamo che alle parole facciano seguito i fatti concreti. La variante è un tassello troppo importante per dare un futuro alla Val Brembana».

Federico Marzullo – Intervalli

Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
– Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
– Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni