Alla fiera sposi affolla il casinò, e sorride pure San Pellegrino

San Pellegrino Terme Non commentato »

Fiera-Sposi4Quasi ottomila persone a San Pellegrino a fine ottobre: basta questo – dice qualche operatore turistico – per sottolineare l’eccezionalità dell’evento andatoin scena sabato e domenica nella cittadina termale. La fiera degli sposi allestita al casinò, di nuovo splendente dopo i lavori di restauro conclusi, è stato un successo per certi versi oltre ogni aspettativa. «Per essere il primo evento dopo anni di chiusura, e considerato anche il maltempo – dice Gianluca Spinelli del gruppo Percassi, che ha in gestione il monumento liberty – è andato veramentebene. Siamo soddisfatti, lo erano gli espositori (ce n’erano una settantina, ndr) e penso anche i commercianti di San Pellegrino per l’indotto che la manifestazione ha avuto sul paese». E la conferma arriva proprio dagli operatori turistici: «Veramente tanta gente – dice Luigi Milesi, dell’hotel Bigio – al bar, al ristorante e in albergo. Penso sia una delle manifestazioni che abbia portato più gente a San Pellegrino negli ultimi anni. Non ce l’aspettavamo». «Ha portato sicuramente movimento e anche noi ne abbiamo beneficiato – dice Andrea Scanzi dell’albergo Centrale –. L’auspicio è che iniziative di questo tipo possano essere sempre più frequenti». «In questo periodo, generalmente di calma, mai visto un affollamento del genere a San Pellegrino », aggiunge Licia Licini, della Caffetteria degli artisti.

CONTINUA ARTICOLO »

Viaggio di studio e lavoro al Centro Termale di Pré Saint Didier

San Pellegrino Terme Non commentato »

presaintdidier1San Pellegrino Terme – dando seguito alle risultanze degli incontri tenutisi negli scorsi mesi che ci hanno consentito di avviare alcune riflessioni sulle opportunità che saranno generate dall’apertura delle nuove Terme a San Pellegrino, siamo con la presente ad invitare la S.V. al viaggio di studio e lavoro che si pone nell’ottica di favorire una maggiore conoscenza delle dinamiche territoriali ed economiche che derivano dalla presenza di un’importante e avviato Centro Termale. Grazie alla disponibilità del Gruppo “QC Terme” il giorno 11 Novembre 2013 avremo la possibilità di visitare il Centro Termale di Pré Saint Didier e di incontrare le Autorità locali e una delegazione di imprenditori per meglio conoscere le azioni necessarie ad accrescere i livelli di accoglienza e i vantaggi economici legati ai flussi turistici.

CONTINUA ARTICOLO »

Più inglese e sorrisi, parte da qui il piano acchiappa turisti

-Speciale Rilancio S.Pellegrino Non commentato »

San Pellegrino Terme – Più sorrisi. Magari anche qualche fiore in più o un po’ più di lingua inglese. Insomma, migliorare l’accoglienza. Che non vuol dire investire grandi quantità di denaro. Pena, vedersi sfuggire sotto il naso i futuri pendolari delle nuove terme di San Pellegrino. Magari verso Bergamo o l’hinterland, che dispongono di strutture ricettive di lusso e servizi a quattro stelle, rispetto alla valle. Se ne è parlato l’altra sera, all’hotel Bigio di San Pellegrino, in un incontro organizzato dal Comune, tra Ascom, Confesercenti, gruppo Percassi, gruppo Qc terme (i futuri gestori) e operatori turistici e commercianti della Valle Brembana. Si guarda ad agosto-settembre 2014, ormai meno di un anno, quando le nuove terme dovrebbero essere aperte.

CONTINUA ARTICOLO »

A San Pellegrino incontro sul nuovo centro termale

San Pellegrino Terme Non commentato »

SanPellegrino3San Pellegrino Terme – Si terrà lunedì 16 settembre l’incontro informativo e di programmazione delle iniziative e delle attività, rivolto agli operatori commerciali e turistici, per valorizzare il nuoco centro termale di San Pellegrino. L’appuntamento è alle 21 nella sala convegni dell’hotel Bigio. Con quest’iniziativa, l’amministrazione comunale, in accordo con Ascom, Confesercenti e il gruppo Percassi, intende promuovere e attivare alcuni momenti di confronto con gli operatori turistici e commerciali di San Pellegrino Terme e della Valle Brembana, per fornire un’ampia informativa su quelle che saranno le attività del nuovo “Centro Termale” e sulle relative modalità gestionali.

CONTINUA ARTICOLO »