Carrara: meno cattedrali verdi più spazi alla caccia

-Il fiume Brembo, Sedrina Non commentato »

Sedrina – «Mi piacerebbe poter continuare a cacciare, come mio padre, fino all’età di 84 anni, ma se andiamo avanti così smetterò prima». Lo ha detto il senatore Valerio Carrara domenica scorsa nell’assemblea annuale della sezione cacciatori di Sedrina per sottolineare il quadro preoccupante per la caccia. «Dobbiamo difendere questa nostra passione – ha esordito Carrara – e trovare un accordo con gli agricoltori affinché si possa mantenere un territorio adatto per la riproduzione della fauna. Si sprecano soldi per fare “cattedrali verdi”, invece di provvedere alla difesa del nostro patrimonio, che peraltro richiederebbe investimenti di poche centinaia di euro».

CONTINUA ARTICOLO »

Camerata Cornello chiude le fiere brembane

Camerata Cornello Non commentato »

Successo di pubblico e di operatori. È la «bruna» la regina della mostra.  Con l’appuntamento di ieri a Camerata Cornello si è concluso il calendario delle mostre concorso delle bovine di razza bruna in Valle Brembana: un calendario strutturato su sei appuntamenti organizzati su tutti il territorio brembano, che hanno registrato un grande successo sancito sia dal punto di vista tecnico (con i favori espressi in più occasioni dagli esperti del settore rispetto alla qualità del patrimonio bovino di razza presente in valle) sia dal forte richiamo di pubblico che, anche quest’anno, ha contraddistinto tutte le fiere, a testimonianza di come questi appuntamenti possano risultare un significativo veicolo promozionale per il territorio e per la locale produzione agricola. Senza dimenticare la positiva stagione per gli alpeggi che, quest’anno, possono registrare circa 2.000 forme di formai dè mut dop.

camerata1

CONTINUA ARTICOLO »

Dossena, poesia dialettale vince Oltre il Colle

Dossena Non commentato »

poesia-dossenaAlpino e poeta: è Sergio Fezzoli di Oltre il Colle, vincitore della 23ª edizione del Premio Dossena di poesia dialettale bergamasca dedicato alla memoria di Filippo Alcaini, che ne fu ideatore, con la poesia «Ol pà di oter» («Il pane degli altri»). Fezzoli ha vinto con i voti determinanti della giuria popolare nel lotto dei cinque elaborati finalisti selezionati tra una settantina di trenta poeti dalla giuria tecnica presieduta da Luciano Ravasio.
L’ultimo e decisivo momento del concorso si è svolto sul sagrato della chiesa plebana lunedì sera, con il cielo limpido solcato dalle stelle cadenti. Dunque una serata magica fatta di poesia e di stelle cui affidare un desiderio, quello espresso ogni anno dai poeti – oltre 150 negli anni – di una affermazione al concorso. Come Sergio Fezzoli che 23 anni fa, alla prima edizione, si aggiudicò il terzo posto e quest’anno finalmente ha visto coronato il suo sogno.

CONTINUA ARTICOLO »

Turismo, il governo punta su San Pellegrino

-Speciale Rilancio S.Pellegrino 1 Commento »

c-documents-and-set-20081216153057-0Progetto d’eccellenza» – Il ministro Brambilla: possibile il ritorno della casa da gioco «Il rapporto con Percassi è un modello di collaborazione» – San Pellegrino – «Questo progetto è un’eccellenza assoluta, l’esempio di come debba essere la collaborazione tra pubblico e privato in questo settore». Michela Vittoria Brambilla, fresca di nomina al dicastero (tornato dopo la cancellazione per referendum nel 1993) del Turismo sale in Valle Brembana e forte dei suoi natali calolziesi gioca un po’ in casa. «Non so da quanti anni un ministro del Turismo non veniva a San Pellegrino» sottolinea Carlo Saffioti, coordinatore provinciale del Pdl.

CONTINUA ARTICOLO »