Cibi e Cultura del Territorio, l’iniziativa della “Porta della Valle Brembana”

Zogno Non commentato »

L’iniziativa gastronomico-culturale giunta alla sua quarta edizione, anche quest’anno si sviluppa all’interno del Distretto del Commercio “La porta della Valle Brembana “, coinvolgendo i Comuni di Zogno, Brembilla e Sedrina. Nel solco tracciato gli scorsi anni la manifestazione si svolge con la collaborazione del Punto Amico associazione esercenti di Zogno, con i musei del territorio quali il Museo della Valle, il Museo della Vicaria, il Museo del Soldato. E’ un invito al pubblico a scoprire il patrimonio culturale e museale di questa particolare porzione di territorio all’imbocco della Valle Brembana, gustando i prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale nei ristoranti aderenti all’iniziativa ( dieci ristoranti di Zogno, sei di Brembilla, ed uno di Sedrina).

CONTINUA ARTICOLO »

Al Mulino del ‘600 con il Fai, nell’incanto della Val Brembana

Roncobello Non commentato »

Roncobello – Il Gruppo FAI Giovani Lombardia organizza domenica 24 giugno una visita al Mulino di Baresi “Maurizio Gervasoni” di Roncobello, proprietà FAI presente sul territorio bergamasco. Il Mulino di Baresi “Maurizio Gervasoni”, immerso nella splendida radura in alta Val Brembana, segnalato nel 2003 nel primo censimento nazionale “I Luoghi del Cuore”, è stato acquisito dal FAI grazie alla collaborazione della famiglia di Maurizio Gervasoni e al sostegno di Banca Intesa. I lavori sono stati ultimati nel 2006, e il Mulino è stato riaperto ufficialmente dal FAI e dal sindaco di Roncobello Antonio Gervasoni.

CONTINUA ARTICOLO »

Cibi e Cultura del Territorio di Zogno, Brembilla e Sedrina

Brembilla, Sedrina, Zogno Non commentato »

Cibi e Cultura del TerritorioL’iniziativa gastronomico-culturale giunta alla sua terza edizione, si sviluppa quest’anno all’interno del Distretto del Commercio “La porta della Valle Brembana “, coinvolgendo i Comuni di Zogno, Brembilla e Sedrina. Nel solco tracciato gli scorsi anni la manifestazione si svolge con la collaborazione del Punto Amico associazione esercenti di Zogno, con i musei del territorio quali il Museo della Valle, il Museo della Vicaria, il Museo del Soldato. E’ un invito al pubblico a scoprire il patrimonio culturale e museale di questa particolare porzione di territorio all’imbocco della Valle Brembana, gustando i prodotti tipici della tradizione enogastronomica locale nei ristoranti aderenti all’iniziativa ( nove ristoranti di Zogno, cinque di Brembilla, ed uno di Sedrina). Il programma dell’iniziativa vuole essere un’azione di marketing culturale del territorio, unendo il patrimonio museale e paesaggistico tipico della Valle Brembana con le prelibatezze culinarie preparate secondo le tradizioni tipiche dell’area prealpina; il tema dell’iniziativa gastronomica è la castagna, che sarà presente nei menù proposti dai ristoranti a prezzo fisso includendo bevande e coperto. La Valle Brembana con le sue bellezze naturali e le sue ricchezze gastronomiche viene riscoperta e proposta come patria del buon gusto e della cucina bergamasca.

CONTINUA ARTICOLO »

Con la taragna è sempre festa

Zogno Non commentato »

A Stabello di Zogno il profumo di cinghiale, capriolo e Polenta Taragna è già nell’aria da qualche giorno. I residenti della piccola frazione sono pronti per dare il via a una delle sagre più rinomate della Valle Brembana e conosciutissime dai giornali e rubriche di settore: la 19° edizione della “Festa della Taragna”, una maratona gastronomica che attira migliaia di buongustai da tutta la provincia, dal milanese e dalla brianza. Sono circa 70 i volontari, uomini, donne, giovani e ragazzi della parrocchia, che si mettono all’opera già alcuni mesi prima per predisporre il materiale e le stoviglie, per organizzare i vari spazi e per preparare gli ordinativi della merce necessaria. La festa prenderà il via venerdì 10 settembre sotto la tensostruttura allestita nel campo parrocchiale. Sono sei le serate dedicate alla cucina tradizionale, gli appuntamenti saranno per venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 settembre.

L’iniziativa ha sempre riscosso un grande successo e ogni anno cresce il numero delle persone che, amanti della buona cucina bergamasca, percorrono anche decine di chilometri, partendo dalla città o dalla pianura, per sedersi alle lunghe tavolate e gustare un buon piatto di polenta taragna fumante, accompagnata da carni di cinghiale e capriolo.

CONTINUA ARTICOLO »