La scultura di Arlecchino mette le basi e invita i turisti

-La Valle Brembana Non commentato »

arlecchinoValle Brembana – Arlecchino inizia a muovere i primi passi. O meglio, a mettere le basi. Sono iniziati, al centro della rotatoria stradale di Villa d’Almè (quella posta all’incrocio con la strada provinciale per Dalmine), all’ingresso della Valle Brembana, i lavori per la posa della scultura-statua che dovrà diventare uno dei simboli forti di questa terra, anche in vista del recente film dedicato alla maschera dall’attore bergamasco Giorgio Pasotti. Lavori in corso In questi giorni l’impresa «Ceroni costruzioni» di Zogno (su progetto di Sandro Ceroni e di Gianpietro Persico) sta realizzando il basamento su cui, presumibilmente da novembre, sarà posata la scultura di Arlecchino, in corso di realizzazione a opera dell’artista milanese Nicola Gagliardi.

CONTINUA ARTICOLO »

Blello inaugura la strada e omaggia Papa Giovanni

Blello Non commentato »

Blello – Sarà inaugurata domenica, alle 10, a Blello, la nuova la nuova strada comunale, di un chilometro e 300 metri, che dal paese porta alla chiesa e al cimitero. Un’opera attesa da almeno un decennio – quando iniziarono i lavori –, di fatto già percorribile da circa due anni, ma conclusa solo dopo la posa dei guardrail e del collaudo. E con l’intitolazione prevista per domenica, a Giovanni XXIII Santo. «Finalmente a Blello, il più piccolo comune della provincia di Bergamo, dopo anni di attesa, la chiesa e il cimitero sono raggiungibili da una strada carrabile – dice il sindaco Luigi Mazzucotelli –. Fino a poco tempo fa per aggiungere la chiesa bisognava camminare per 15 minuti sulla vecchia mulattiera, e fino a non pochi anni fa in occasione dei funerali, le bare venivano portate a spalla. Quando sono stato eletto sindaco di questo bellissimo paese ho visto realizzata la strada, mancavano le barriere di protezione, alcuni lavori di rifinitura e il collaudo. Queste opere sono state realizzate per rendere la strada percorribile e sicura.

CONTINUA ARTICOLO »

Un Doblo’ per il trasporto di persone svantaggiate al Don Palla

Piazza Brembana Non commentato »

Piazza Brembana – Giovedì 24 luglio 2014 alle ore 11,00, presso la sede della Fondazione Don Stefano Palla (in Via Monte Sole, 2 – Piazza Brembana) il presidente della Comunità Montana Valle Brembana consegnerà alla Fondazione un FIAT DOBLO’ appositamente attrezzato per il trasporto di persone svantaggiate. Il mezzo è stato messo a disposizione dall’Associazione Pagus di Bonate Sopra in attuazione del progetto “Obiettivo mobilità sociale” che prevede la fornitura in comodato gratuito alla Comunità Montana di un automezzo da adibire ad attività di carattere sociale. La realizzazione del progetto è stata possibile grazie all’acquisto di spazi pubblicitari apposti all’esterno dell’automezzo da parte di 23 ditte operanti nel territorio della Valle Brembana.

CONTINUA ARTICOLO »

Valtorta: Il sindaco da record, 11 mandati “Avanti con la dittatura”

Valtorta Non commentato »

Olimpiadi-Valtorta-2013-3Se Valtorta fosse capitale del libero stato di Valle Brembana non ce ne sarebbe per nessuno. Piero Busi sarebbe davanti a tutti. Anche ai più resistenti autocrati africani. Morti e vivi. Compreso il libico Gheddafi. Il gabonese Omar Bongo. O lo zairese Mobutu. Più che un sindaco Busi è un dittatore. Lo dice lui. Alla gente che lo ferma per strada, gli stringe la mano e si congratula, risponde: «Avanti con la dittatura». A 81 anni, ha stabilito il record nazionale di mandati. Undici. Che sarebbero stati dodici senza la pausa forzata dal 2004 al 2009. «Avevo appena terminato il mio nono mandato», spiega, «ed è passata una legge secondo cui se ne potevano fare al massimo tre. Mi sono guardato in giro, in paese ho trovato uno di mia fiducia e gli ho detto: tu fai il sindaco. Io sarò il tuo vice». Non è difficile immaginare, chi fosse tra i due a contare di più. Nel 2009, Busi è tornato come nuovo.

CONTINUA ARTICOLO »