A Val Brembilla il super meleto di 1.300 piante

Brembilla Non commentato »

SONY DSCSi attraversa Val Brembilla in direzione Gerosa e pochi metri oltre la frazione di Cadelfoglia, sulla sinistra, un cartello indica inequivocabilmente ciò che viene coltivato poco sotto le reti antigrandine che alzando lo sguardo si intravedono nel bosco: mele. La vendita diretta Ancora pochi metri e si arriva nel frutteto vero e proprio, preceduto da una piccola cascina che la famiglia Zuccali utilizza per ricoverare gli attrezzi e conservare il raccolto per la vendita diretta. Spetta a Remigio, da circa quarant’anni titolare dell’unico distributore di benzina del paese, raccontare come sia nata l’idea di impiantare un meleto su quelle balze che l’incuria stava inesorabilmente consegnando al bosco.

CONTINUA ARTICOLO »

Mele brembane, un marchio a tutela dei 200 frutticoltori

Piazza Brembana Non commentato »

SONY DSCPiazza Brembana – Un nuovo marchio per garantire qualità e territorialità. Viene presentato domenica 15 dicembre a Piazza Brembana, nell’ambito del tradizionale pranzo di fine anno, il nuovo marchio «Mela Val Brembana», promosso dall’Associazione frutticoltori e agricoltori Valle Brembana (Afavb). «Il crescente apprezzamento dei consumatori – sottolinea il presidente Davide Calvi – richiedeva un passo deciso per dare riconoscibilità ai frutti della nostra valle, per evitare che altri possano sfruttare a fini meramente commerciali l’impegno che da oltre vent’anni tanti volontari portano avanti con passione e competenza ». Questione di tutela, ma anche espressione di un patrimonio che unisce coltura e cultura in chiave di promozione territoriale. Il nuovo marchio, ideato da Paolo Lorenzo Gelmi in tandem con Radici Due Gandino, «si presenta fresco come una mela, con i colori della nostra valle». In effetti la vistosa scelta cromatica ha un fine ben preciso, mettendo in evidenza i colori della natura e quelli delle varietà di mela (Golden, Gala, Red Delicious, Renetta e Topaz) coltivate da oltre 200 frutticoltori in aree montane altrimenti destinate al degrado.

CONTINUA ARTICOLO »

Ho portato lavoro in valle ma la strada mi danneggia

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Serina – Cinquantacinque dipendenti tra Oltre il Colle e Rosolo di Serina, un fatturato in aumento anche quest’anno, 20 mila serramenti realizzati nei primi 11mesi del 2013, un’automazione di altissimo livello e sei camion che ogni giorno vanno e vengono dall’azienda. Questa è la Serbaplast, società leader nei serramenti in pvc, guidata dal 1984 dal suo fondatore Ubaldo Balzi. Avrebbe potuto abbandonare il suo paese, invece era attaccato alla terra d’origine e qui ha costruito l’azienda, prima 4.000 metri quadrati a Oltre il Colle e sei anni fa altri 6.000 a Rosolo di Serina, poco a monte proprio della frana che da lunedì sera – e probabilmente fino alla primavera – dividerà in due la valle. Con grossi disagi per i pendolari e per le aziende. Soprattutto la sua.

CONTINUA ARTICOLO »

Orobie: antipasto d’inverno, giù le temperature e arriva la prima neve

-La Valle Brembana Non commentato »

Neve-Monte-Avaro22Orobie – Anche nella Bergamasca è arrivata la prima neve. Prevista dai bollettini meteo, ma comunque in anticipo rispetto alla stagione canonica e soprattutto con temperature sotto la media. A far da prologo è stata una vera e propria burrasca di pioggia e vento che ha investito gran parte della provincia nella serata di giovedì, provocando in diversi casi la caduta di alberi. In Valle Brembana e dintorni, per esempio, i vigili del fuoco di Zogno nel corso della nottata sono dovuti intervenire a ripetizione per tagliare piante, anche di grosse dimensione, e liberare le strade. I comuni maggiormente colpiti sono stati Zogno, Almenno San Bartolomeo, Villa d’Almè, Peghera, San Giovanni Bianco e Mezzoldo. In qualche caso ci sono stati problemi limitati alla circolazione e sono stati segnalati provvisori distacchi della corrente elettrica (è il caso di Roncobello) e dei ripetitori televisivi.

CONTINUA ARTICOLO »