Piazza Brembana – Sono due i candidati a contendersi la fascia tricolore nel capoluogo dell’alta Valle Brembana. Come già confermato da tempo, a ricandidarsi nella lista «Un ponte per» è il sindaco uscente Geremia Arizzi. A sfidarlo una new entry in campo amministrativo: Hans Quarteroni, a capo della lista «. Bene comune». Da una parte, quindi, affiancato dal vicesindaco Michele Iagulli, c’è Arizzi con una squadra, in parte rinnovata e composta da giovani «attivi in molte associazioni e che da anni collaborano con il Comune», che propone la continuità del quinquennio amministrativo uscente. Dall’altra «un’alternativa, con un gruppo nuovo che propone un modo innovativo e trasparente di amministrazione» promette Quarteroni.

Un tema sulla bocca di molti in paese è l’apertura , il prossimo autunno, del supermercato in zona Fondi. Le opinioni dei due candidati seguono strade diverse. Per Arizzi «il servizio non bloccherà i negozi, anzi sarà un’opportunità per il paese perché vi confluiranno cittadini e turisti da tutta l’alta valle». Quarteroni invece non condivide la scelta, ma «ormai c’è e avremo un occhio di riguardo per il di vicinato».

E riguardo le voci che dietro alla lista del trentaquattrenne Quarteroni ci fosse la Lega Nord, il candidato smentisce. «Vogliamo tamponare il fenomeno dell’emigrazione dalla – spiega il giovane commerciante, che in quanto alpino è consigliere nel gruppo dell’alta valle e nella commissione giovani della sezione provinciale –. Per questo motivo la mia lista è composta da persone con figli: abbiamo gli occhi di chi vive il territorio». Le idee in campo hanno come filo rosso la collaborazione. «Saremo promotori dell’Unione dei comuni per condividere progetti e servizi – prosegue il candidato – e cercheremo di incontrare commercianti e associazioni per consolidare una collaborazione per lapromozione del paese e di tutta l’alta valle». Una particolare attenzione, poi, per le giovani generazioni, «con bonus bebè, trasporto gratuito alle scuole medie e incentivi alle coppie che si stabiliranno in paese», gli anziani, la gestione di Uniacque e lo smaltimento dei rifiuti.

Il parco nell’ex vivaio
Il sindaco uscente, classe 1948, è un imprenditore edile, capo area costruzioni dell’Associazione artigiani e vicepresidente di Confartigianato Lombardia. «Abbiamo progetti in corso da portare a termine e alcuni pronti in attesa di finanziamento – dichiara Arizzi –. Tra le opere, l’ex vivaio, concesso a titolo gratuito per dieci anni dalla Regione, diventerà un parco pubblico e un’area per le manifestazione, mentre l’illuminazione pubblica sarà a led. La zona della stazione dei bus sarà poi riqualificata (il progetto è già pronto, ndr) e lo spazio accoglierà anche la nuova sede della Pro loco». La lista di Arizzi proseguirà anche nel sostegno e nella partecipazione alle iniziative sia di turistica sia a livello sociale, come il consultorio familiare, i progetti di prevenzione e quelli riguardanti la crisi occupazionale. Particolare attenzione anche alla cultura, con il completamento dell’ecomuseo sui e la realizzazione di un sito internet con pagine culturali.

Arizzi – L’Eco di

Hotel, Alberghi, Ristoranti e Appartamenti Piazza BrembanaFotografie Piazza Brembana
EscursioniManifestazioniCartoline antiche