Sedrina, rincorsa con proteste per fonderia e nuova centrale

Sedrina Non commentato »

Sedrina – No a una nuova centrale a biomassa e a una fonderia di alluminio a Sedrina. La posizione è stata di recente espressa dalla minoranza della Lega in un’assemblea pubblica, a cui hanno preso parte una settantina di persone. Il Consiglio comunale, infatti, in una delle ultime sedute prima del voto, aveva approvato – con il solo sì della maggioranza guidata dal sindaco Agostino Lenisa – un atto integrativo del contratto di acquisizione di Scs, la «Servizi comunali Sedrina», al 100% del Comune (proprietari anche della centrale a biomassa e per il teleriscaldamento) da parte di «Al Project», società con sede a Zogno. Nuovo documento che prevederebbe, tra l’altro, la trasformazione in industriale dell’area Busi (ex Tail/Mlb) e l’introduzione di nuovi materiali da bruciare alla centrale a biomassa.

CONTINUA ARTICOLO »

Lenisa lascia dopo 20 anni, lista giovane sfida la Lega

Sedrina Non commentato »

Sedrina – Sembrava, fino a pochi giorni fa, che la Lega avesse la strada spianata. Con gli attuali amministratori intenzionati a ritirarsi dalla corsa per le amministrative, a Sedrina, il Carroccio avrebbe potuto conquistare il Comune – in quanto unica lista in campo – dopo anni trascorsi fra i banchi della minoranza. Ma in questi giorni alcuni giovani del paese stanno lavorando a una seconda squadra. E al momento la possibilità che sia presente sulle schede di fine maggio, dicono gli artefici, «è del 70-80%. Settimana prossima i nodi saranno sciolti». Il sindaco uscente, Agostino Lenisa, rinuncia alla tornata elettorale: «Abbiamo amministrato per vent’anni, è arrivato il momento di lasciare spazio ad altri. Nel caso in cui nessuno avesse voluto candidarsi, avrei cercato di formare una lista. Certo, mi dispiace terminare la mia carriera politica in un momento così difficile per Sedrina. Farò il possibile, in questi ultimi mesi, per sistemare ciò che non va bene».

CONTINUA ARTICOLO »

Conti in rosso a Sedrina, il Comune vende i due asili

Sedrina Non commentato »

Sedrina – Vendonsi asilo nido e scuola d’infanzia. L’asta, con base a 872 mila euro e scadenza il 16 aprile, è quella annunciata dal Comune di Sedrina, da qualche anno alle prese con difficoltà economiche. Gli edifici, fino a due anni fa, erano di proprietà della fondazione San Giacomo (a esclusione del «Giardino d’inverno») e furono acquistati proprio dal Comune per oltre un milione di euro. Ora la Giunta comunale ha deciso di rivendere gli stessi immobili di via Roma, adiacenti alla scuola media, con l’aggiunta del cosiddetto spazio gioco denominato «Giardino d’inverno». Il Comune intende cedere anche «la titolarità dei servizi all’infanzia a un soggetto privato, eventualmente in convenzione con l’amministrazione comunale », si spiega nel bando. Gli immobili, infatti, restano vincolati all’attuale uso.

CONTINUA ARTICOLO »

Ponte a Botta chiuso, il sindaco: «Riaprirà ma in primavera»

Sedrina Non commentato »

r7svSedrina – Bisognerà aspettare la prossima primavera per la riapertura del ponte di Botta di Sedrina. È quanto annunciato dal sindaco di Sedrina Agostino Lenisa durante una seduta del Consiglio comunale. Il via libera sul ponte era stato ipotizzato per la scorsa estate, ma ad oggi ancora nulla di fatto. L’attesa di vedere il ponte nuovamente riaperto al traffico si protrae ancora. La chiusura, avvenuta nel dicembre 2012 per questioni di sicurezza, ha portato a deviare il traffico, costringendo i mezzi ad un’immissione pericolosa sulla exstatale.

CONTINUA ARTICOLO »