Dossena – Ancora una bella edizione della mostra zootecnica di , uno degli appuntamenti tradizionali più datati del calendario annuale di questi eventi della montagna bergamasca. Organizzata dal Comune di tramite la Commissione agricola comunale rappresentati rispettivamente dal sindaco Fabio Bonzi (che è peraltro esperto allevatore caprino) e da Carlo Bonzi e da Ruggero Gandelli che hanno salutato il numeroso pubblico presente ed i rappresentanti delle istituzioni pubbliche e di settore. Tra gli altri, l’assessore all’agricoltura della di Valle , Orfeo Damiani, e il presidente della Coldiretti Bergamo, Alberto Brivio. Buona la partecipazione di aziende alla mostra zootecnica: che hanno portato in mostra oltre centocinquanta capi di elevato livello tecnico. Un territorio, quello di Dossena, contraddistinto da una buona presenza di allevatori: una quindicina sul territorio dossenese con oltre duecento capi stallati, a fronte di una popolazione che , nell’area, conta circa mille abitanti.

Tra gli allevatori, in particolare, va sottolineata la notevole presenza di giovani conduttori che stanno interpretando una gestione di livello delle stalle, e che, nel corso della fiera, è stata evidenziata anche dalle classifiche dei concorsi. È il caso, ad esempio, della Gamba Farm di cui è titolare Giuseppe Gamba 35enne tornato a Dossena dove ha costruito una moderna struttura da 40 capi dopo anni di gestione di allevamento in pianura. Oppure di Ovidio Gamba 30enne con una trentina di capi in stalla, o ancora Alberto Pandini 35enne titolare dell’Azienda Panda di San Terme, 30 capi in stalla. Per tutti gli allevatori presenti alla mostra, la giuria di esperti composta dal valutatore Gianfranco Cola dell’Associazione nazionale allevatori razza bruna e dai tecnici Beppe Midali e Luciano Locatelli dell’Associazione provinciale allevatori di Bergamo, ha espresso considerazioni di elogio per la qualità dei capi in concorso: «Un discorso che ha profonde e solide radici nel passato – è stato affermato – e concrete motivazioni per il futuro rappresentato dalle giovani che facendo tesoro dell’esperienza del passato».

Arrivando alle classifiche quattro primi premi sono andati all’Azienda Panda di San Pellegrino, due all’Azienda Gamba Ovidio, alla Gamba Farm (più il premio per il toro giovane) ed all’Azienda Tessadri Annamaria (più il premio per il toro adulto). Uno ciascuno, invece, alle Aziende Diego, Gamba Valentino e Gianfranco. I premi speciali: regina della mostra, con Norina, all’Azienda Gamba Valentino: reginetta della mostra, con Laura, all’Azienda Tessadri Annamaria: miglior mammella della mostra all’Azienda Gamba Valentino. Oltre alla sezione delle brune, premiata anche la sezione pezzate rosse che stanno affermandosi sempre più sulla montagna bergamasca, insieme a holstein e friulane: hanno primeggiato la Gamba Farm, nel bestiame giovane, e la Gamba Ovidio. nel bestiame adulto.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Agriturismo, Bed and Breakfast, appartamenti a Dossena – Fotografie immagini di Dossena – Escursioni sui sentieri di DossenaManifestazioni ed eventi a Dossena