Secarola, rivive la Secaröla. Antica tradizione: cena e musica dopo la questua di Natale. A Zorzone, frazione di Oltre il Colle, in , rivive la festa della Secaröla. Letteralmente questa parola dialettale indica l’ambiente in cui si mettono a seccare frutta, verdura e altri prodotti. La festa della Secaröla, invece, è un antico rito di questua. Ogni anno, nei pomeriggi dei giorni di Natale e Santo Stefano, un gruppo di questuanti, composto da suonatori e portatori di sacchi di iuta e gerle, si incammina da Ca’ di Scoler, la contrada situata più a valle del paese, e risale la frazione attraverso scarpate e mulattiere, fino a Ca’ di Sotaral la contrada più isolata, sostando davanti a ogni abitazione per intonare popolari melodie natalizie con fisarmoniche, chitarre e mandolini.

La gente si affaccia divertita alle finestre e si avvicina a portoni e cancelli per offrire doni che vengono poi riposti nella gerla. Tutto quello che viene raccolto in questa occasione sarà consumato in una festa dove tutti sono invitati.

Zorzone di Oltre il Colle

L’appuntamento, quest’anno, è fissato per domani, alle 20, nel centro parrocchiale di Zorzone dove ci si ritroverà per una serata in allegria a cui tutti sono invitati. Si potranno gustare prodotti tipici locali e l’immancabile «polenta cunsada» (ovvero polenta «conciata» con stracchino fuso). Sulla tavola non mancherà nemmeno dell’ottimo vino, il tutto incorniciato da musica dal vivo con il gruppo folk di Zorzone. Chi volesse partecipare deve prenotarsi telefonando allo 0345.95465. La quota di partecipazione è di 15 euro.

L’Eco di Bergamo

Alberghi, Hotel, ristoranti e Appartamenti a Oltre il Colle
Fotografie, immagini di Oltre il Colle e Zambla
Escursioni sui Sentieri di Oltre il Colle, Zorzone e Zambla
Sci-Alpinismo Monte Menna, Arera, Grem e Alben