Zogno ha premiato lo sport comunale, gli atleti che si sono distinti nel corso del 2012 e le società che lavorano per la della pratica sportiva. Questo momento comunitario, sempre affollato di cittadini, avviene tradizionalmente ogni fine anno da ben 17 anni con l’organizzazione ’assessorato allo Sport e della commissione sportiva comunale. «Le finalità di questo incontro tra la cittadinanza e lo sport zognesi – dice Diego Donadoni, delegato allo sport e regista della serata – sono due: una prima per riconoscere i risultati agonistici e più ampiamente l’attività di tanti zognesi di diversa età e per ringraziare e società che concorrono efficacemente alla qualificazione della vita della nostra comunità. La seconda per esprimere a queste e associazioni riconoscenza per l’esempio che danno ai giovanissimi e ai giovani invogliandoli a fare sport che è fattore di ed educazione umana». E continua: « ha la grossa fortuna di poter esprimere una corposa e vivace realtà sportiva che trova doveroso supporto nell’azione dell’amministrazione comunale competente per la realizzazione di strutture che sono numerose ed efficienti e in costante miglioramento. E sono soldi ben spesi per la pratica sportiva». Per inciso: sono una trentina le società sportive locali che associano più di un migliaio di praticanti in un’ampia gamma di discipline e con risultati agonistici fino a livello mondiale. Il sindaco Giuliano Ghisalberti ha salutato gli atleti e i responsabili sociali nonché la foltissima rappresentanza della comunità sottolineando il valore formativo della persona e della società. Ai saluti ufficiali ha fatto seguito la consegna dei numerosi premi per l’anno 2012.


Di spicco i riconoscimenti speciali che sono andati a Marco Carminati, campione mondiale di wushu e kung-fu, riconosciuto «atleta dell’anno», a Simone Gariboldi, campione italiano Fidal sui 10.000 e 5.000 metri universitari e componente della squadra azzurra ai recenti campionati europei e il dottor Sergio Accardi. Ancora importanti le benemerenze per i compleanni ad alcune società: dieci anni per «Volo libero alta tensione», 40 per la sezione Cai Zogno, 50 anni per la sezione locale dell’Associazione nazionale uccellatori e uccellinai e 60 anni per sport Zogno.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana