Le Aziende della nasce la richiesta di personale qualificato. Nel mese di marzo si è tenuto presso l’Istituto Superiore David Maria Turoldo di a Zogno, un incontro fortemente voluto dalla Confi ndustria , alla presenza dei rappresentanti di alcune tra le principali aziende della Valle Brembana: SMI di , di Zogno, Indeva di Brembilla e Minelli spa di Zogno, durante il quale è stato presentato il nuovo Istituto Tecnico Industriale, che prenderà il via con la ripresa delle scuole nel mese di settembre 2010 quando entrerà in vigore la riforma della scuola secondaria superiore. Dagli industriali di queste aziende della Valle Brembana, Paolo Nava della SMI, Paolo Aceti della CMS, Adriano Minelli della Minelli Spa e Stefano Scaglia della Scaglia Indeva, la richiesta di personale qualificato quali periti diplomati in meccanica e meccatronica informatica ed elettronica.

Gli imprenditori hanno lanciato un appello ai genitori dei ragazzi che terminano le scuole medie ad indirizzarli nella scelta di questo nuovo istituto onde garantire personale specializzato alle industrie vallari. Un nuovo indirizzo scolastico che nasce dalle esigenze del territorio, fortemente voluto dalle aziende, dalle parti sociali, dalla scuola. Da parte del dirigente scolastico Gualtiero Beolchi la richiesta alle aziende di una collaborazione nella formazione del nuovo percorso scolastico, auspicando inoltre la creazione di un comitato tecnicoscientifico.

Il corso, che è stato presentato dal vice preside Oreste Imperato e dal dirigente Beolchi, nasce da esigenze del territorio e fortemente richiesto dalla aziende, dalla scuola e dai Comuni che oggi chiedono figure ben preparate professionalmente. Questo nuovo indirizzo scolastico, in futuro darà certamente opportunità per un lavoro qualitativo e potrà diventare anche un’opportunità per chi agisce nel mondo dell’artigianato dove pare giungano richieste di competenze nel settore.

Soddisfazione per il nuovo indirizzo dell’Istituto è stata espressa da parte dei genitori e da alcuni imprenditori presenti in sala, dall’assessore Gianni Salvi e dal presidente della e dal dirigente dell’Istituto Comprensivo di Zogno Claudio Gotti. “Ora si tratta di costituire un comitato, come è stato sottolineato da Beolchi e quindi insieme costruire un percorso scolastico, mentre è auspicabile che le aziende da parte loro aprano i propri laboratori permettendo così le varie esperienze da parte degli studenti e valorizzando nel contempo il progetto di alternanza scuola-lavoro, inserito nel piano scolastico del territorio elaborato dalla Provincia di Bergamo in linea con le indicazioni della riforma Gelmini.” Al termine dell’incontro, il vicepreside Imperato ha annunciato che le iscrizioni, che stanno giungendo on-line dalle scuole medie, fanno prevedere una classe prima del nuovo indirizzo formata da più di venti alunni.

Enzo Novesi – InterValli