Zogno – Sportivi giovani e meno giovani – e tra loro tantissimi ragazzini – sono stati i protagonisti della Festa dello sport che tradizionalmente si svolge nel periodo natalizio a , organizzata dall’assessorato comunale allo Sport. Assessorato che ogni anno per questo evento opera con il coordinamento del delegato Diego Donadoni e del presidente della commissione comunale per lo sport Francesco Pellegrini. Tra i protagonisti dello sport giovanile pure cinque campioni italiani di altrettante discipline agonistiche insieme a campioni di livello inferiore – regionale e provinciale – che tengono di alto livello la vita sportiva del paese.


Tutti in rappresentanza della trentina di società attive nel capoluogo della che contano complessivamente circa 1.500 tesserati – quasi il 20% della popolazione residente – potendo fruire di un vasto complesso di strutture dedicate allo sport, la gran parte di proprietà del Comune che si fa carico della manutenzione e della riqualificazione. Ancora il Comune supporta le società nell’attività, in particolare quelle che si occupano della dello sport dei giovanissimi. Ha affermato il sindaco Giuliano Ghisalberti nel commento alla festa: «Sta bene, è doveroso premiare chi eccelle nello sport e ogni anno abbiamo la fortuna di annoverare dei campioni negli annali sportivi del comune – ha detto il primo cittadino – ma ritengo fondamentale e particolarmente meritoria la delle attività dei giovanissimi di cui si fanno generosamente carico, a titolo di volontariato, presidenti e loro collaboratori delle diverse società. Danno un preziosissimo e irrinunciabile contributo alla qualificazione dell’intera comunità zognese». È stata tradizionalmente impeccabile l’organizzazione e la gestione della serata, curata dal delegato Donadoni, dal presidente Pellegrini e da Claudio Sonzogni, nel ruolo di conduttore dell’evento.

I cinque campioni italiani premiati sono stati Simone Gariboldi per i 3.000 metri indoor, Giuliano Falgari per la moto enduro 250 cc 4 tempi, Valeria Locatelli per il wushu kung-fu, Nicola Prando per alla trota e Nicolò per la corsa in a staffetta. Infine il premio all’Atletica Valle Brembana per il titolo italiano a squadre corsa in cadetti e allievi.

L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana