Complessivamente si tocca quota 9.097, di cui 4.630 nel fondovalle. Aumentano e . Tiene pure , a mille metri. La popolazione di Zogno cresce: più nelle frazioni che nel capoluogo. Il trend degli ultimi anni è confermato anche dai dati dello scorso 31 dicembre: gli abitanti erano 9.080 alla fine del 2009 saliti a 9.097 a fine 2010. Una tenuta della popolazione generalizzata su tutto il territorio, comprese le frazioni e i nuclei abitati ad alta quota, fino ai mille metri di Miragolo San Marco e Miragolo San Salvatore che non hanno sostanzialmente sofferto del fenomeno dello spopolamento, pur se c’è qualche disagio nei collegamenti con il fondovalle. Una tenuta che per alcune frazioni è stata consolidata da consistenti incrementi residenziali nel decennio precedente il 2005. Si prendano ad esempio i casi di Endenna, e che possono vantare una residenzialità – tuttora in lieve crescita – rispettivamente con 1.310, 754 e 529 abitanti. In crescita pure Stabello con 531 abitanti (erano 485 cinque anni fa) che, causa crisi, non ha ancora completato la potenzialità ricettiva delle nuove abitazioni.

Sostanzialmente si mantengono stabili tutte le altre frazioni. Di contro si registra un lieve decremento della popolazione del capoluogo, proprio del centro del paese, che comunque tiene per la consistente urbanizzazione del Monte di : nel 2005 gli abitanti erano 4.660, allo scorso 31 dicembre erano scesi a 4.630 .

«Ovvia la tenuta demografica del centro del capoluogo – osserva il sindaco Giuliano Ghisalberti – perché è il centro dei servizi e della rete commerciale oltre che occupazionale. A favore delle frazioni ha giocato l’attenzione costante negli anni delle amministrazioni comunali che vi hanno profuso risorse per la realizzazione di strutture e servizi: viabilità, acquedotti, raccolta rifiuti e acque reflue, spazi per il tempo libero, metanizzazione e servizi alla persona. Tra questi ultimi c’è la fornitura di pasti a domicilio per persone in difficoltà. La situazione è dunque buona e gli abitanti delle frazioni sanno che l’attenzione amministrativa nei loro confronti è continua per cui ci saranno miglioramenti o il completamento di servizi anche in futuro». «È significativo il caso di Endenna – è la considerazione dell’assessore Angelo Curnis – che oltre a godere di una collocazione ambientale assolutamente gradevole, dispone dei servizi di un comune vallare di medie dimensioni. E in aggiunta ai servizi consueti dispone di scuola materna ed elementare, con palestra, un ampio parco pubblico, e una buona rete commerciale. E come Endenna, dispongono di servizio scolastico, che è considerato di primaria importanza anche , Poscante e Stabello».

Le previsioni per il futuro?
«Si sta lavorando per la redazione del piano di governo del territorio – osserva il sindaco Ghisalberti – e in tale contesto troverà attenzione pure il fenomeno demografico».

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana