Zogno – Piazza Martina, la contrada più antica di , celebra sabato e lunedì prossimi il suo patrono, Sant’Antonio abate. Il programma prevede per sabato alle 20 la fiaccolata che, partendo dalla piazzetta della contrada, si dirigerà verso la chiesa dove sarà celebrata la Messa nel tempio dedicato al Santo protettore degli animali e dei viandanti, chiesina che ospita una sua statua del XIV secolo. Per raggiungerla è necessario imboccare la mulattiera che parte dalla contrada. Al termine della celebrazione ci saranno il bacio della reliquia e un rinfresco in contrada con le melodie tradizionali del «Bandì» di .

Lunedì alle 15, festa liturgica del Santo, è prevista la Messa con la benedizione e la distribuzione dei panini benedetti e, al termine, un rinfresco sul sagrato.

Sarà il parroco di Zogno don Angelo Vigani a officiare le celebrazioni. «Quest’edizione è speciale – spiega Claudio Ruggeri, promotore dell’iniziativa –. I proventi, infatti, saranno finalizzati per interventi strutturali della piccola chiesa. Questa festa è l’unica che si celebra in contrada, è visitata da moltissimi fedeli di Zogno e dei paesi della valle. Gli scorsi anni invece è stata sistemata la parte che sostiene il concerto di cinque campane. La chiesina possiede ancora una struttura interamente in legno di castagno, mentre i contrappesi delle campane sono in pietre di tufo di varie dimensioni: un edificio unico in Valle Brembana e fra i rari esempi in tutta la provincia». In occasione della festività, suoneranno a festa pure i ragazzi della scuola campanaria di Zogno.

L’Eco di Bergamo

Festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali a Piazza Martina

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana