ImmagineZogno – Prima candidatura ufficiale per le prossime elezioni amministrative di , previste a maggio. Giuliano Ghisalberti, attuale primo cittadino, si ricandiderà ancora per la Lega. Bancario, 43 anni, coniugato e padre di un figlio, Ghisalberti è laureato in Economia e commercio. «La scelta di ricandidarmi deriva dalla volontà di continuare il programma già avviato –spiega –. C’è stata una richiesta dal territorio di proseguire, una vicinanza che ha gratificato me e tutto il gruppo».

 

Ghisalberti si ripresenterà alle prossime amministrative ancora col Carroccio: «La trasparenza e la chiarezza sono la prima regola di rispetto verso i cittadini », sottolinea . La nuova lista a cui sta lavorando Ghisalberti presenterà alcune novità: «Si tratta di una lista aperta al contributo di tutti i cittadini, anche chi non è schierato politicamente. La presentazione a metà marzo». Obiettivo dei prossimi anni continuare a rafforzare il ruolo di Zogno come centro servizi vallare: col potenziamento degli uffici Asl e del poliambulatorio, dello sportello di Uniacque, il mantenimento dell’Agenzia delle entrate e gli orari d’apertura lunghi delle Poste.

«Il Piano di governo del territorio approvato mira a mantenere gli spazi industriali-artigianali a discapito dei centri commerciali – spiega Ghisalberti – dando la possibilità di insediarsi a quelle aziende che, in caso contrario, se ne andrebbero dalla valle». L’occupazione è un altro tema caro a Ghisalberti: nel 2011 ha promosso un bando per sostenere l’occupazione locale destinando risorse alle nuove assunzioni. Nei prossimi mesi sarà realizzato un nuovo parcheggio pubblico nella piana industriale di circa 200 posti a costo zero per il Comune. «I servizi sociali vedranno un ampliamento dell’offerta – aggiunge il sindaco – con una particolare attenzione ai giovani. Per le opere pubbliche, vogliamo portare a termine gli interventi nelle frazioni». Nei prossimi mesi inizierà il recupero delle facciate delle elementari di Zogno. «Voglio continuare a privilegiare il contatto diretto con i cittadini – conclude Ghisalberti –, passando attraverso una stretta collaborazione con le associazioni alle quali abbiamo sempre assicurato un concreto sostegno economico». Poco trapela dalle due liste oggi in minoranza: Roberto Mazzoleni (Pdl-Udc) non si  ricandiderà. «Presenteremo un documento ufficiale », si limita a dire invece Roberto Fustinoni di «Zogno democratica ». Indiscrezioni in paese parlano di altre liste in formazione. Tra i candidati ci sarebbe l’ex sindaco Giosuè Paninforni che conferma: «Mi è stato chiesto, ma è presto. Dobbiamo vedere se ci sono le condizioni».

L’Eco di Bergamo

– Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
– Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
– Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni