sentierodeifiori3Iniziativa di e Fab – Numerose le specie sui monti orobici che sono a rischio di estinzione. Decine di partecipanti e una giornata di sole: è partito sotto una buona stella il ciclo di naturalistiche organizzate dal Parco delle Orobie. La prima tappa, nella giornata di ieri, si è svolta lungo il “ dei fiori e delle farfalle”, lungo i versanti del monte Arera, a 2.000 metri di altezza.

Gli escursionisti, partiti da Oltre il Colle e Ardesio, hanno raggiunto il rifugio Capanna 2.000 e il Passo del Branchino. A far loro da guida i volontari del Fab (Gruppo Flora Alpina Bergamasca).

«Con questa iniziativa – spiega il Presidente del Parco delle Bergamasche – vogliamo condividere uno dei preziosi beni ambientali di questo territorio, tra i più ricchi di biodiversità a livello regionale nazionale ed europeo, come riconosciuto ufficialmente anche dalla Commissione Ambientale Europea che ha definito l’85% del territorio del Parco come parte della Rete Natura 2000 ovvero Zone di Protezione Speciale (ZPS) e Siti di Importanza Comunitaria (SIC).

Questi territori sono infatti caratterizzati dalla presenza di habitat oppure specie animale o vegetali di grande importanza ecologica che permettono di garantire la sopravvivenza a lungo termine della biodiversità a livello comunitario. Invitare gli amanti della montagna e più in generale dell’ambiente al vuol dire far conoscere una flora altamente specializzata e quindi particolarmente rara che stiamo proteggendo dal rischio di estinzione attraverso una delicata reintroduzione nel territorio.

Michele Acquavite – DNEWS

IL SENTIERO DEI FIORI – ALPE ARERA

Alberghi Ristoranti e Appartamenti a Oltre il Colle
Fotografie immagini di Oltre il Colle
Escursioni sui sentieri di Oltre il Colle