Vedeseta – Vandali in azione alla santella posta in località Lavina di Vedeseta, lungo la provinciale per . Ignoti, nei giorni scorsi, hanno staccato l’affresco raffigurante San Giovanni Gualberto, patrono dei boscaioli e del Corpo Forestale.

«Il distacco del dipinto – spiega Gianluigi Busetti, presidente dell’associazione “Amici della ” – non è avvenuto per l’umidità. L’autrice dell’affresco e un esperto, infatti, hanno concordemente affermato che il dipinto non si è staccato da solo ma è stato tolto da ignoti.

Un piccolo pezzo sulla volta era sceso e il silicone che lo teneva unito al muro, staccato forzatamente, ha fatto cadere anche parte dell’intonaco retrostante. Non sono stati, quindi, un’infiltrazione di umidità o del materiale non adatto a farlo staccare, perché i risultati sarebbero stati molto diversi». Il dipinto è stato riparato gratuitamente dall’autrice Claudia Gamba.

La santella restaurata era stata inaugurata lo scorso giugno, con il contributo dell’Ecomuseo . La parte edilizia era stata affidata alla ditta Massimo Arrigoni di mentre il nuovo dipinto (una copia dell’originale raffigurante San Giovanni Gualberto), è stato realizzato da Claudia Gamba di .

L’Eco di Bergamo

Gallery fotografica della frazione di Lavina