Valtorta – Le risorse economiche sono ridotte al lumicino per gli enti pubblici, così le amministrazioni comunali sono costrette a fare scelte ben mirate per ottimizzare al massimo gli interventi sul territorio. A , nella stesura del programma delle opere pubbliche 2012, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale insieme al bilancio di previsione – che pareggia in un milione e 800 mila euro – sono state individuate tre priorità di intervento: la riqualificazione urbanistica del territorio, le infrastrutture turistiche e la valorizzazione ambientale.

Attenzione al turismo dunque, ma senza trascurare i servizi alla persona poiché il futuro del paese sta proprio in questo equilibrio. Di seguito il dettaglio delle opere che si realizzeranno o si metteranno in cantiere già nel corso del 2012. C’è un consistente stanziamento di 90 mila euro per la riqualificazione (sistemazione del fondo stradale, costruzione di marciapiedi, opere di sicurezza e altro) di alcune strade comunali. Mentre altri 45 mila euro andranno alla formazione di aree attrezzate per il picnic ai Piani di Valtorta e di Ceresola, nei pressi del centro del paese e nelle due frazioni di Rava e Fornonuovo, e l’intervento è di prossimo appalto. Si è deciso di procedere sulla delle vendite di e terreni fabbricabili per acquisire risorse finalizzate al recupero di alpeggi (300 mila euro con supporto della Regione e del Gruppo di azione locale ) e di 120 mila euro per la costruzione – di prossimo inizio – dell’Ufficio turistico.

A chiudere la serie degli interventi ci sono il recupero di antiche cappellette e la valorizzazione di una zona umida. Sul territorio comunale valtortese sono presenti ben 40 santelle e c’è un progetto – a firma dell’architetto Andrea Pandolfi e con il placet della sovrintendenza dei Beni culturali – per il recupero di tali edifici per un importo di 40 mila euro, in via di appalto. Infine il progetto per la zona umida: è ubicata ai Piani di Valtorta dove si svolgono le storiche scolastiche. Le risultanze di studi scientifici su tale biotipo naturale precisano l’esistenza di oltre 120 essenze che verranno individuate con appositi cartigli, e per il primo lotto di questo intervento è disponibile la somma di 40 mila euro.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

 

Villetta in vendita dal Comune di Valtorta