A sarà una Giunta tutta rosa. La neoeletta sindaco Virna Facheris con la lista civica «Progetto » (87 preferenze, pari a quasi il 57% dei votanti), ha già scelto i nomi dei suoi assessori: saranno le prime tre donne elette, ovvero Barbara Giupponi, che sarà vicesindaco (10 voti) e Lucia Reguzzi (16 voti) e Elena (8 voti). Il resto del gruppo di maggioranza è composto da Corrado Serrati Corrado (7 voti), Paolo Calegari (5 voti) e Gemma Gozzi (5 voti). Sono rimasti esclusi dal Consiglio Aldo Papetti (5 voti) e Susanna Arizzi (1 voto).

I tre seggi riservati alla minoranza vanno invece a «Uniti per Valnegra», la lista sfidante che aveva indicato aspirante a sindaco Silvio Manzoni. Insieme a Manzoni, che ha preso 66 voti (43%), si siederanno nei banchi del Consiglio Attilio Vezzoli e Aldo Carletti. Una la scheda nulla e una la bianca. Nessuna scheda è stata contestata.

Virna Facheris, 46 anni, già consigliere e assessore di Valnegra nei precedenti mandati elettorali, candidata per il Partito democratico alle regionali del 2010 e attualmente componente del comitato dei garanti del Pd provinciale, ha conquistato la poltrona a sindaco con un gruppo composto da quattro donne e due uomini, alcuni con passate esperienze nell’attività amministrativa.

«Rinunceremo all’indennit໫La risposta positiva avuta dagli elettori di candidare me e le della mia lista è di buon auspicio e li vorrei ringraziare a uno a uno – dice Facheris, che al momento del risultato degli scrutini era introvabile perché al lavoro in ospedale –. Proseguirò la mia professione di fisioterapista, perché anche in questo campo ho dei progetti importanti da portare avanti, ma voglio sottolineare che avrò molto tempo anche per il Comune e che sia io sia i miei consiglieri rinunceremo all’indennità di carica». Sono tanti i progetti in programma per il gruppo di Facheris, nativa di Ponte San Pietro ma coniugata e madre di due figli da oltre 25 anni a Valnegra.
«Le idee sono tante e spaziano in vari settori – spiega la neosindachessa –. Metteremo al primo posto la trasparenza, la collaborazione con i comuni limitrofi e con le associazioni presenti in paese, valorizzeremo la nostra scuola, i servizi agli anziani e alle famiglie e avremo un occhio di riguardo per l’ambiente».

«Ringrazio chi ci ha votato»
Presente durante lo spoglio delle schede il candidato sindaco della civica «Uniti per Valnegra», Silvio Manzoni, 33 anni, sposato e padre di una figlia (un’altra figlia nascerà a giorni), addetto all’ufficio acquisti in una ditta della . «Voglio esprimere la gratitudine, a nome mio e del mio gruppo, agli elettori che ci hanno votato e al sindaco uscente Rosanna Donati per il lavoro svolto nell’ormai concluso mandato elettorale», ha dichiarato Manzoni, vicesindaco uscente, che entrerà a far parte del Consiglio con Aldo Carletti e Attilio Vezzoli.

Arizzi – L’Eco di