frutticoltori-valle-brembanaAlta Val – C’è tempo fino al prossimo 9 gennaio in per aderire al bando di concorso per l’acquisto collettivo di piante da frutto lanciato dall’Associazione di e agricoltori della Brembana che ha sede a Moio de’ . «L’obiettivo – conferma il presidente Davide – è incentivare la realizzazione di frutteti sul territorio della Valle Brembana, confermando l’impegno che dal 1996 ha visto distribuite almeno 130 mila piante». L’Associazione frutticoltori e agricoltori Valle Brembana, formalmente costituita nel 2007, porta avanti un progetto di recupero a coltura di aree montane. Annovera oggi circa 300 soci, molti dei quali partecipano ogni anno a corsi e viaggi di studio. L’ultima uscita ha portato i frutticoltori brembani alla scoperta della realtà della .

«In questi anni – continua Calvi – hanno collaborato con noi la Provincia, il Parco delle e la Val Brembana. Sono stati sviluppati anche progetti didattici nelle scuole». «Il nuovo bando – continua Calvi – è riservato a tutti coloro che hanno delle proprietà nei Comuni della Valle Brembana. È possibile acquistare diverse varietà di melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio, susino e actinidia (kiwi), ma anche piantine di piccoli frutti quali mirtillo, fragola, lampone, ribes, mora e uva spina». Il modulo per la prenotazione delle piante è disponibile in tutti i comuni della Valle Brembana e scaricabili da internet all’indirizzo www.afavb.com. Sono elencati i prezzi (è prevista una riduzione sulle piante da frutto per i tesserati Afavb) e le varietà disponibili.

I moduli compilati dovranno essere riconsegnati presso la sede dell’Associazione (municipio di Moio de’ Calvi) entro il 9 gennaio 2010. A tale scopo la sede rimarrà aperta dalle nei giorni 15, 22, 29 dicembre e 5, 9 gennaio dalle 9 alle 11. Vengono accettate anche le richieste inviate tramite fax (0345.82749) o e-mail (info@afavb.com) seguite da una telefonata di conferma ricevimento allo 035.81155. Per gli ordini di piante superiore alle 50 unità (da consegnare di persona) è necessario lasciare una caparra al momento dell’ordine pari al 30% del valore ordinato. «Le piante – conclude Calvi – verranno distribuite a tutti sabato 27 marzo a partire dalle 9 sulla piazza di Moio. Un’occasione che porta ogni anno in Val Brembana una ventata di primavera».

L’Eco di Bergamo