orridiBracca – Vincoli (economici) vari permettendo, in autunno si comincia. È pronto ai blocchi di partenza l’intervento per mettere in il particolarissimo tratto della provinciale della che passa tra i magnifici Orridi. Siamo in territorio di , all’altezza del chilometro 21,300. Qui un primo cantiere (con creazione di una galleria artificiale aperta verso la gola) da 886 mila euro si era concluso nel 2008, ma per considerare completata l’opera manca la seconda tranche. Ora la Provincia ha completato e approvato il progetto esecutivo: 567 mila e rotti euro, dalla Regione attraverso i fondi della legge . Potrà quindi essere avviata la procedura per appaltare i lavori, con però un occhio ben attento ai lacciuoli del patto di stabilità. Con le nuove norme, infatti, le amministrazioni pubbliche devono pagare le imprese in tempi stretti, a 30 giorni, quindi la programmazione degli appalti deve tener conto anche delle tempistiche «di cassa». L’ipotesi è comunque che si possa arrivare a far partire il cantiere intorno all’autunno prossimo. L’intervento sarà per molti versi simile a quello già eseguito: visto che la prima galleria ha dato buoni risultati sul fronte sia funzionale sia estetico, si procederà a realizzarne una seconda dello stesso tipo, in calcestruzzo e acciaio corten.

Con canalette e tubi collocati sia al piede del versante sia sopra la copertura del tunnel, si devieranno le acque di scorrimento superficiale verso il torrente. Insieme al pericolo di caduta di materiale roccioso sulla strada, infatti, è l’acqua il fattore più importante da controllare in questo luogo, caratterizzato da pareti a strapiombo e dal sole che fa capolino piuttosto di rado. Così l’acqua rischia in estate di rendere scivoloso il fondo stradale, e in inverno di causare la formazione di lastre di ghiaccio o stalattiti, con rischi facilmente immaginabili per i veicoli che circolano da quelle parti. I lavori permetteranno di ridurre questi fattori di rischio nel tratto interessato, andando inoltre a intervenire sul versante con reti di protezione e potenziamento della vegetazione presente.

L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/copertura-artificiale-degli-orridi-bracca-t1436-9.html