Una pioggia di premi alla fiera di Serina
Fiera zootecnica ma anche festa popolare della montagna, quella di ieri a Serina. Sotto l’attenta organizzazione dell’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di Valle Serina la giornata ha registrato un elevato numero di partecipanti sia in termini di aziende (una quindicina pari ad oltre il 30% del settore zootecnico vallare), sia di visitatori, sia di istituzioni presenti: i comuni vallivi il cui saluto è stato espresso, tra gli altri, dal sindaco di Serina, Michele Villarboito, dal presidente della Comunità montana Piero Busi, dall’assessore provinciale all’Agricoltura Luigi Pisoni, dal presidente dell’Apa Giovanni Giudici (che ha consegnato il Premio Apa Service all’Azienda Cantini Narciso di Aviatico).

«La tradizione di qualità della zootecnia valserinese è da tempo conosciuta – ha commentato Alessandro Raffaini, l’esperto nazionale che ha valutato i capi esposti – e si è confermata ulteriormente. L’allevamento di montagna non è semplice, ma qui in Valle Serina si è all’altezza della situazione con prospettive per la continuazione del lavoro zootecnico ben espresso dal concorso dei gruppi d’azienda che è il banco prova della professione dell’allevatore». Il primo premio è stato conquistato dall’allevatore Gianluca Quistini.

Parlando di premi, mattatrice della rassegna è stata l’Azienda Tiraboschi Guglielmo di Zambla Alta che ha ottenuto cinque primi posti oltre a numerosi piazzamenti, nonché il premio per la miglior mammella e, con «Falba», il titolo di «Regina della mostra». Tre primi premi sono andati all’Azienda Quistini Gianluca di Zambla Alta. Due primi premi all’Azienda Ausilia Carrara di Aviatico. Due primi premi per il miglior toro ed una bovina adulta sono stati conquistati dall’Azienda Matteo Rizzi di Zambla Bassa di Oltre il Colle e uno all’Azienda Evaristo Carrara di Serina.

Hotel, Alberghi e Appartamenti SerinaFotografie Serina
Escursioni a SerinaManifestazioni ed eventiCartoline antiche di Serina