Hanno preso il via i lavori per il rinnovo del Teatro del Casinò Municipale di San Pellegrino Terme che sono affidati all’impresa Ecocostruzioni di Padova in associazione con l’impresa Lithos di Venezia per un importo di 4 milioni 678 mila euro. Per quanto attiene, invece, il restauro esterno della struttura si è già concluso, escluse le cucine che verranno sistemate tramite un cantiere a parte. I progettisti Tobia Scarpelli e Mauro Piantelli intendono trasformare così l’attuale Teatro all’altezza degli altri monumenti sanpellegrinesi, ovvero il ed il Casinò. Il nuovo progetto dovrà acquisire maggiore importanza e rilievo anche architettonicamente, quindi l’idea è per la realizzazione di una specie di quinta fondale, un piano verticale a fianco della facciata del Casinò in lastre di corten che saranno traforate per consentire il passaggio della luce.

Per i progettisti, la sensazione dovrà essere quella di una luce che penetra da un fitto bosco disegnando una specie di ricamo. Il Teatro avrà una superficie di 1.400 metri quadrati (330 in più dell’attuale), con 320 posti a sedere, mentre verrà esclusa la galleria attualmente esistente. L’accesso, oltre la scalinata, sarà possibile anche dalla esedra di destra, nella zona laterale troveranno posto i servizi e gli ascensori; si tratta quindi di un importante intervento con cui si intende completare il recupero della intera struttura. Il Teatro sarà fruibile indipendentemente grazie l’accesso laterale, per cui sarà multifunzionale e si potrà utilizzare come cinema e sala congressi. L’assessore comunale ai Lavori Pubblici Franco Nicolosi, sottolinea che gli interventi previsti sono parte integrante della strategia di sviluppo contenuta nell’accordo di programma per il rilancio turistico di San Terme.

Questi lavori consentiranno di riqualificare il fabbricato che ospita il Teatro a livello strutturale, architettonico ed impiantistico, al fine di adeguare la struttura alle norme vigenti. Insieme al Teatro, si concluderanno così gli ultimi lavori di recupero del Casinò, ovvero la saletta vicino alle cucine, l’impiantistica, la manutenzione
e nuovi servizi igienici per un ulteriore cifra di 1milione e 141 mila euro di cui 900.000 dalla Regione Lombardia e 241.000 euro dal . Ciò, secondo il sindaco Gianluigi Scanzi, dimostra che l’operazione di rilancio della cittadina termale prosegue e che il continua ad investire nella cittadina.

Enzo Novesi

http://www.provinciabergamasca.com/vallebrembana/sanpellegrinoterme/liberty.html

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche