Boccata di ossigeno per il turismo orobico montano. La Regione Lombardia ha approvato la graduatoria per la realizzazione – nei territori di sette province lombarde – di 11 progetti infrastrutturali per la riqualificazione turistica e il rilancio economico di aree inserite nelle cosiddette zone «Obiettivo 2». Per questi interventi la stessa Regione ha messo a disposizione 50 milioni di euro con apposito bando, 10,5 dei quali saranno destinati a tre iniziative da realizzarsi in . Eccole nel dettaglio.

Il «Progetto integrato per lo sviluppo e la valorizzazione socioeconomica, turistica e ambientale dell’alta Valle », proposto dal comune di (ente capofila) è finanziato con 3.684.866 euro. L’intervento prevede la riqualificazione delle sponde del lago di , un nuovo parcheggio interrato e la riqualificazione degli sportivi esistenti; inoltre i finanziamenti serviranno a realizzare piste ciclabili per , con percorsi per le specialità downhill e freeride e un sistema di bike sharing di interscambio con gli impianti di risalita.

Nel comune di Foppolo tra gli interventi previsti figurano il recupero e la valorizzazione turistica delle mulattiere di collegamento degli antichi nuclei abitati; la regimazione idraulica del sistema di laghetti alpini, con la relativa formazione degli argini, per l’utilizzo turistico dei percorsi; la realizzazione di un impianto termico presso il centro benessere «La ». Sempre nell’ambito dello stesso progetto brembano a Valleve, infine, è previsto il recupero edilizio dell’antica segheria ad acqua per l’attivazione di un museo delle tradizioni locali e la messa in della strada Cave per il transito dei mezzi degli addetti alle attività produttive.

Il secondo progetto, denominato «Cultura e natura nella valle dell’Olmo», è proposto dal comune di e finanziato con 2.091.758 euro. Previsto il recupero di percorsi turistici-ricreativi nel territorio di ; la riqualificazione del museo storico etnografico di con la creazione di un centro polifunzionale, oltre a un nuovo parcheggio di servizio per il centro storico; a Olmo al Brembo sarà invece riqualificato il sagrato della parrocchia di Sant’Antonio abate, con la realizzazione di nuovi parcheggi mentre a è previsto l’adeguamento dei percorsi turistici «camminamento tra cultura e fede» e a Mezzoldo saranno realizzati un parcheggio e un parco per la fruizione delle aree turistiche. Da ultimo il terzo progetto, «San Pellegrino Terme: turismo, cultura e ambiente», proposto dal comune di San Pellegrino, cui andrà la fetta più consistente di contributi che ammontano a 4.858.770 euro. Il progetto prevede la riqualificazione architettonica del teatro e del percorso pedonale in località Vetta.

L’Eco di Bergamo