Ancora code sulla provinciale 470 della Valle , complice pure il rientro di massa di turisti che hanno affollato le località turistiche e sciistiche dell’alta valle per le feste di fine anno. Ieri gli incolonnamenti risultavano particolarmente consistenti in prossimità di , mentre completamente bloccata per diverse ore la cittadina di San Pellegrino, strade laterali comprese. Fino alle 15 il traffico non era particolarmente intenso. Chi, invece, ha deciso di partire dalle piste di di , e poco dopo le 16, ha raggiunto solamente attorno alle 18,30. Code dovute all’intenso traffico, rallentato ulteriormente dalle rotonde presenti sull’ex statale, a e San Pellegrino.

Il punto maggiormente critico è risultato San Pellegrino, dove i tabelloni luminosi situati ad inizio e fine delle gallerie che bypassano il paese, indicavano di non entrare nel tunnel (i sensori rilevano lo smog causato dalle code all’interno delle gallerie e scattano automaticamente vietando l’ingresso). Deviazione, quindi, obbligatoria, come già successo in altre occasioni, sull’ex provinciale che attraversa il paese. Ma la situazione s’è aggravata attorno alle 17 quando la coda ha raggiunto anche l’abitato di San Giovanni Bianco. Anche nella parte bassa della valle il traffico è stato difficoltoso: code si sono avute, infatti, dal viadotto di Sedrina fino a Villa d’Almè e Curno.

L’Eco di