Per la Valle , agricoltura e foreste sono componenti fondamentali per le ricadute economiche e di tutela ambientale. Logico che la locale dedichi a questi settori la massima attenzione ed il massimo impegno Abbiamo chiesto all’assessore Orfeo Damiani responsabile del settore, la descrizione del programma e quali sono i progetti. “Il programma si articola in tre progetti riguardanti: 1) Agricoltura e zootecniche -2) Forestazione ed ambiente-3) Operai forestali e servizi manutentivi per i Comuni. Uno degli obiettivi primari, – ha osservato Damiani, – è quello dell’ammodernamento dei macchinari, della ristrutturazione delle strutture e della valorizzazione delle produzioni locali.

Il primo progetto è finalizzato a far si che le aziende agricole possano raggiungere standard ottimali di igienicità delprodotto e di gestione delle stalle. Una particolare attenzione è legata ai problemi relativi agli investimenti nelle aziende agricole per raggiungere i requisiti igienico-sanitari, per la sicurezza, per le produzioni tipiche, per l’approvvigionamento idrico ed elettrico degli , per l’adeguamento delle strutture, considerando inoltre anche la possibilità di introdurre l’uso di teleferiche e gru a cavo agevolando i trasporti dei prodotti in Alpe, mediante applicazione dell’Art.24 della L.R.31/2008.”

La Comunità Montana garantisce la continuità ed il sostegno all’organizzazione ed allo svolgimento di filiere zootecniche finalizzate al miglioramento qualitativo del patrimonio zootecnico, mirate alla del territorio vallare. Per l’anno in corso si continuerà con la gestione degli aiuti del nuovo Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013 secondo disposizioni emanate dalla . Le misure affidate alla Comunità Montana riguardano i finanziamenti agli alpeggi, alla forestazione, alle sistemazioni idraulico-sanitarie ed alle strade agro-silvopastorali.

Quali sono i motivi delle scelte? “Sono state operate tenendo conto che l’agricoltura in , date le difficoltà ambientali, comporta ovviamente maggiori sacrifici e minori guadagni per l’allevatore che svolge un ruolo fondamentale per il mantenimento del territorio e dell’ambiente. Occorre quindi operare su due linee distinte di intervento, cioè : individuare meccanismi di sostegno per le aziende zootecniche, che a fronte di un limitato riscontro economico hanno notevole importanza nella tutela ambientale del territorio, mentre attraverso le risorse dell’Art.24 L.R.31/2008 verranno individuate le modalità per l’erogazione di aiuti economici a sostegno delle aziende territoriali della Comunità Montana.”

Eccoci alla descrizione dei programmi e motivazione delle scelte. L’erogazione servizi di consumo che prevede: la valorizzazione dell’Agricoltura in montagna tramite le azioni finanziate da specifiche leggi del settore; – la predisposizione dei bandi e rapporti con le Associazioni; -l’istruttoria delle pratiche inerenti i agli imprenditori ed agli Enti pubblici. L.R. 31/2008-Art.24 Interventi a sostegno dell’agricoltura in montagna, tra le misure previste dalla Regione vi è un particolare riguardo alle concimaie- Contributo alle manifestazioni zootecniche- Sostegno alla pratica dell’alpeggio. “Nell’ambito del progetto “Lombardia eccellente” – prosegue l’assessore Damiani -, la Comunità Montana concorrerà di concerto con gli enti promotori e coinvolti a diverso titolo nell’iniziativa, al perseguimento degli obiettivi della ricerca scientifica sulle proprietà antiossidanti dei prodotti agroalimentari, allo sviluppo di interventi, alla formazione per ricercatori, giovani e imprenditori ed alla promozione del comparto
agroalimentare.

Interventi di manutenzione forestale: I proventi delle sanzioni amministrative forestali sono destinati ad opere di miglioramento del verde pubblico ed agli interventi di manutenzione forestale nei Comuni dell’ambito territoriale. Incarichi professionali area tecnica- Aiuti al settore Forestale n°475/2009: Gli interventi ammissibili sono finalizzati al potenziamento della filiera bosco-legno, attraverso iniziative di sostegno agli operatori del settore, alla gestione attiva, ordinaria e straordinaria, dei comparti boscati di proprietà pubblica, alla realizzazione di infrastrutture funzionali alla manutenzione ed alla pianificazione del settore.

La Comunità Montana oltre individuare le misure da adottare, definisce il riparto tra i fondi disponibili, formula i criteri per la compilazione delle graduatorie di finanziamento ed effettua le gestione tecnico amministrativa
dei fondi assegnati. Servizi manutentivi per i Comuni: Erogazione servizi: Realizzazione degli interventi convenzionati con i Comuni ed attivati direttamente dall’Ente acquisto di materiale e dotazione per la gestione della squadra operai.

Personale adibito a servizi manutentivi per i Comuni – Manutenzione straordinaria pista ciclabile, a tale proposito si sottolinea che in conto residui sono stati accantonati 20mila euro complessivi per interventi di manutenzione straordinaria alla pista ciclabile che verranno eseguiti prima della stagione turistica estiva. Acquisto attrezzature operai forestali: è necessario l’acquisto di alcune attrezzature in sostituzione di quelle ora obsolete. Il finanziamento è subordinato ai trasferimenti della Regione Lombardia, per un totale previsto dalla di circa un milione di euro sulla totalità degli interventi.

Enzo Novesi – InterValli