scuolabus BREMBANA – La Valle Brembana erogherà anche quest’anno un contributo a sostegno delle spese sostenute per il trasporto scolastico degli studenti durante lo scorso anno scolastico 2008/2009.

Ne potranno beneficiare le famiglie residenti sul territorio della Valle Brembana, così come era stato in occasione dei precedenti esercizi finanziari comunitari, nei quali l’iniziativa era sempre stata considerata prioritaria negli impegni di spesa. La decisione in proposito è stata una delle ultime ad essere stata assunta dall’ente comunitario, la cui assemblea ha recentemente concluso la propria legislatura.

«La tematica sociale è stata una costante della nostra azione amministrativa – ha osservato il presidente uscente – e l’impegno molto pesante sopportato dalle famiglie per far fronte alla spesa del trasporto scolastico è sempre stato oggetto della nostra attenzione. L’incidenza della voce “trasporti” pesa parecchio sui bilanci familiari, per cui da tempo si è attuata una forma di appoggio alle famiglie con la concessione di di alleggerimento di questo gravoso onere, in certe situazioni addirittura insopportabile al punto da precludere ai ragazzi la possibilità di frequentare la scuola superiore. Così ne va di mezzo la crescita della qualità della vita della comunità vallare».

da ottobre le domande
Ha affermato ancora : «Il trasporto scolastico vuole essere un input all’istituzione di una tariffa urbana del trasporto di cui dovrebbe fruire il valligiano, e si pensi ai vantaggi che ne deriverebbero per i pendolari». L’intervento ricalca nelle modalità di concessione e negli importi quelli degli anni scorsi. Si parla di sostegno per il trasporto, ma il discorso è allargato pure alle spese per eventuali alloggi di studenti fuori valle. L’importo massimo del contributo – in relazione alle spese sostenute lo scorso anno scolastico che dovranno essere rendicontate – sarà calcolato sulla base del costo di un abbonamento annuale ridotto dell’importo di franchigia pari a euro 159, e di altri eventuali contributi pubblici o privati percepiti a diverso titolo. Un esempio riferito a uno studente domiciliato e residente a , prevede un contributo di 369 euro sul costo dell’abbonamento annuale per il bus -Bergamo, che è di 519 euro. Le richieste di contributo possono essere presentate a partire dai primi giorni di ottobre. Per informazioni, gli interessati possono rivolgersi agli uffici della Comunità montana di Valle Brembana, a .

L’Eco di Bergamo