Moio de’ Calvi – Oro e bronzo per i residenti, argento e «medaglia di legno» per i villeggianti. È un bilancio ben assortito quello dell’edizione 2013 della Tombola di Moio de’ Calvi, che non ha tradito le attese, decuplicando per una sera i 200 residenti del borgo dell’alta . È arrivata gente da ogni parte della , ma a vincere il primo premio, una Fiat Punto, è stata l’«indigena» Vania Balestra, residente a e originaria di Moio. Vania, che lavora all’ospedale di , l’ha spuntata in una finale al cardiopalma, dove i quattro finalisti si sono giocati il premio più ambito con gli ultimissimi numeri estratti. «Ho vinto l’automobile con il numero 63 – spiega la vincitrice – l’età in cui è morto papà Carlo, che a Moio aveva un’osteria ed era suonatore di allegrezza sul campanile.

Sono sicura che c’è qualcosa di suo in questa vincita insperata». Sul ponte di comando per tutta la serata, immancabile sin dalla prima edizione dei primi Anni ’70, il sindaco Davide Calvi. In poco meno di due ore Calvi ha snocciolato i numeri. Il secondo premio, uno scooter,è stato appannaggio di Roberta Trevisi, residente a e in vacanza a . Acclamato da un nugolo di amici il vincitore del terzo premio Leone Gervasoni, che ha portato al Ristorante Miramonti di (dove lavora) un Tv color da 39 pollici. Quarto premio infine per Ivana Franzoso di Torino, in vacanza a Lenna, che ha vinto un tablet.

L’Eco di Bergamo