Tanto insistettero che l’ebbero vinta. A forza di «dai e dai» i sindaci brembani ce l’hanno fatta. Quel paventato rischio di perdere un’opera fondamentale per lo sviluppo della Brembana, proprio non andava giù. Subito sono partiti i solleciti, le lettere, le richieste alla Regione perché trovasse i fondi. E, alla fine, il risultato di squadra ha pagato.

Questa volta ci siamo. Siamo pienamente soddisfatti. Il lavoro di squadra ci ha premiato. E ha premiato la Provincia che, con una forzatura, ha veramente dato il colpo finale. Siamo sempre stati in contatto con il presidente Pirovano per fare un lavoro di sollecito nei confronti della Regione. E questa è la dimostrazione che siamo concreti, la giusta risposta a chi diceva che stavamo prendendo in giro i cittadini della Valle Brembana. Questo, invece, è un grande risultato per tutta la valle.
Giuliano Ghisalberti SINDACO DI

 

Una notizia importante che darà impulso al turismo e fiducia a chi vorrà investire in valle. A partire dal rilancio di San Pellegrino. Proprio la variante di Zogno avrebbe potuto mettere in forse l’operazione. La variante aiuterà noi e tutta la Valle Brembana. A iniziare dalle migliaia di pendolari che ogni giorno si trovano in coda. Ora è importante che si parta a febbraio. Poi i tempi di realizzazione si vedranno.
Gigi Scanzi SINDACO DI SAN PELLEGRINO

 

La variante è una tappa fondamentale per lo sviluppo della Valle Brembana, anche se non può essere l’unica. Dovremo migliorare la viabilità d’ingresso a Ponteranica e poi trovare i soldi per fare le gallerie a San Giovanni Bianco. E per far restare le aziende non basterà la viabilità: per questo abbiamo proposto alla Regione la defiscalizzazione delle
aziende che operano in situazioni di svantaggio o la possibilità di incentivi energetici per le industrie, come quelle della piana di Lenna, dove il riscaldamento e l’energia hanno costi elevatissimi. Servono per ridurre il gap con le altre industrie.
Stefano Ambrosioni SINDACO DI LENNA

 

Sarà la «spina dorsale» della Valle Brembana con cui anche il turismo avrà un passo in più. E per le nostre stazioni sciistiche si apre uno scenario veramente nuovo. Uno dei motivi per cui negli anni passati anche le stazioni dell’alta Valle Brembana avevano perso clienti rispetto alle altre località dell’arco alpino era proprio la viabilità. Troppo code sia a salire e code interminabili a scendere. È vero, ci mancava anche un ammodernamento degli impianti ma questo, negli ultimi anni, è stato fatto. Ora la nuova strada darà impulso a tutta la valle.
Giuseppe Berera SINDACO DI FOPPOLO

 

Una notizia importante dopo la preoccupazione per il rischio di perdere i finanziamenti. Finalmente si può guardare al futuro con più fiducia. Sarà importante per il turismo e per le aziende. E ora dobbiamo fare arrivare anche la banda larga.
Gianni Salvi SINDACO DI BREMBILLA

 

 

 

Anche Sedrina beneficerà della variante. Troppe volte il viadotto è intasato, con le auto in coda che portano rumore e inquinamento. Per non parlare del caos che si crea ai Ponti, quando il traffico è intenso, causa le auto che scendono da Brembilla e da Sedrina. Ora speriamo che il rondò di San Pellegrino non crei problemi e bisognerà vedere anche il passaggio di San Giovanni Bianco.
Orfeo Damiani VICESINDACO DI SEDRINA