San Pellegrino Terme – Dal luglio del 2008 staziona nel centro della cittadina termale un buco che non sembra voler essere riempito.Innumerevoli discussioni girano sul web e fra i cittadini,un malcontento generale per i progetti del evaporati come al sole. Articoli si sono sprecati su questo argomento della progettazzione di un polo termale da fare invidia a località come Cortina D’ampezzo o la più famosa Dubai con un centro termale esclusivo e negozi di grandi marchi. Purtroppo il tutto si è ridotto al progetto di una s.p.a di livello molto inferiore. Se si pensa che il nucleo delle terme una volta famosa a livello internazionale venne creato in soli otto anni dal 1901 al 1909 pari all’attesa odierna, in quei tempi furono realizzati , casinò, terme, porticato colleoni,funicolare e ferrovia, per non parlare delle numerose ville .

In un epoca avanzata come la nostra sembra ridicola una simile attesa. Anche se il periodo di crisi economica non è sicuramente venuto incontro a questo sogno faraonico. Sconcertante è la demolizione dell’edificio d’imbottigliamento in perfetto stile liberty che poteva essere restaurato e riutilizzato e del piccolo adagiato contro la parete di roccia nell’ex sede dello stabilimento della San . In quel luogo al momento resta un immensa spianata di ghiaia circondata tutto intorno da teli di protezione alti due metri, fra gli abitanti si cerca di “sbirciare” fra i buchi nelle reti e c’è chi dice di aver visto qualcuno lavorare e chi invece sostiene di aver visto solo “balle di fieno” trasportate dal vento in perfetto stile” far west”. Inoltre fra il malcontento generale c’è chi ci vedrebbe bene un parco con tanto di laghetto e passeggiata tutto intorno o chi in forma più ironica un “recinto” per chi ha concesso tutto questo. Uno sfregio per una città che è diventata famosa anche per la sua bellezza oltre che architettonica anche paesaggistica. Non resta che aspettare e sperare.” La bellezza andrebbe considerata un bene comune,ossia qualcosa come l’aria o l’acqua, che appartiene a tutti, che non è ne privato ne pubblico”(cit. Remo Bodei).

Nicolò Tommaso Belloli – NEWS

http://forum.valbrembanaweb.com/novita-valle-brembana-f52/rilancio-pellegrino-terme-grand-hotel-t1145-522.html