Stare insieme, conoscersi, condividere esperienze e aspirazioni, divertirsi in allegria e parlare di un passato non visto certo come un rimpianto. Questo e molto altro porterà con sé la «Settimana della terza età» che prenderà il via lunedì a . La manifestazione, promossa dall’assessorato ai Servizi sociali, in collaborazione con l’associazione «Non solo sogni», la parrocchia e l’oratorio, ha lo scopo di valorizzare proprio la «terza età». «Nel corso degli anni – spiega Mario Zanchi, assessore ai Servizi sociali – la popolazione anziana è cresciuta e sta diversificando i bisogni. A Zogno gli over 65 nei prossimi decenni raggiungeranno la metà degli abitanti.

Avranno potenzialità, aspettative e esigenze diverse a seconda della loro età. Ma non saranno un peso, bensì risorse da valorizzare». «Voglio invitare tutti i “non più giovani” di Zogno a partecipare a questa settimana speciale – afferma il sindaco Giuliano Ghisalberti -. Perché c’è sempre qualcosa da imparare». Si partirà lunedì con una giornata di al laghetto di in compagnia di ragazzi diversamente abili. Martedì invece si alzerà il sipario del cineteatro dell’oratorio di Zogno con la di Rota Imagna «I cùnta sö dè Roda» con una commedia dialettale. Mercoledì si partirà alla volta di Verona per una visita guidata alla città. Ci si sposterà invece alla casa di riposo di Zogno giovedì 10, alle 15, per trascorrere alcune ore in compagnia tra canti e giochi. Una serata danzante è in programma per venerdì sera 11 settembre con musiche moderne e del passato in compagnia della musica del «Bepi e i suoi amici», mentre sabato sera 12 settembre, al chiostro del convento di Romacolo, sarà presente un gruppo popolare brembano che proporrà un vasto repertorio di musiche e canzoni d’altri tempi, prima della tradizionale «Gara delle torte», che premierà i dolci migliori.

La settimana dedicata alla terza età si chiuderà domenica 13 settembre con la Messa alle 11 nella parrocchiale di Zogno e il pranzo comunitario al ristorante «Da Gianni» ad , dove la festa proseguirà per tutto il pomeriggio. Le iscrizioni si ricevono fino a sabato 5 settembre (salvo esaurimento posti) nei locali socio-assistenziali di piazza Belotti 2, aperti dalle 9 alle 11,30. Ulteriori informazioni al numero 0345.94247.

Gabriella Pellegrini – L’Eco di