Serina, allevatori pronti a raggiungere gli alpeggi

Serina Non commentato »

mucche-valserinaVal Serina – Gli alpeggiatori aderenti all’Associazione manifestazioni agricole e zoo-tecniche di Valle Serina hanno rinnovato la tradizione dell’incontro prima della salita al monte per la stagione della monticazione del bestiame. Il tempo dell’alpeggio sarà soltanto verso la fine di maggio, ma si deve preparare quanto servirà nella baita alpestre, al momento in cui si prenderà il cammino verso gli alti pascoli della montagna dove si trascorreranno tre mesi quasi in isolamento. Ecco perciò l’incontro che si svolge ogni anno ai primi di maggio a Serina, nella sede sociale. Si partecipa alla Messa e si riceve il viatico del sacerdote per il lungo peregrinare estivo nei pascoli.

CONTINUA ARTICOLO »

Tutti per uno, cibo per tutti, studenti contro lo spreco

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – La lotta allo spreco alimentare ha dato forma al progetto «Tutti per uno, cibo per tutti» elaborato per Expo 2015 dagli studenti dell’Istituto Alberghiero (Ipssar) di San Pellegrino Terme. Da un’idea nata lo scorso anno nella classe IV B si è sviluppato un progetto che ha avuto un’ampia evoluzione allargandosi alle altre classi dell’istituto, raggiungendo altri istituti del territorio e sviluppando importanti collaborazioni con il territorio. Ieri gli studenti hanno potuto presentare il loro lavoro al convegno promosso da Regione Lombardia «L’Abc contro lo spreco alimentare». «L’indirizzo della nostra scuola – spiega la referente del progetto Cristina Rottoli – ci permette di poter parlare di cibo attraverso diversi strumenti. Nel progetto abbiamo intrapreso tante strade, quella dell’informazione, della solidarietà, della ricerca e, naturalmente, non abbiamo trascurato l’aspetto culinario».

CONTINUA ARTICOLO »

Bracca: Il Consiglio si scalda sui lavori di Uniacque

Bracca Non commentato »

Bracca – È stata un’interpellanza presentata dalla minoranza «Bracca incomune» a scaldare l’ultima seduta del Consiglio comunale di Bracca. Al centro della discussione i lavori, attualmente in corso, del collettore fognario sulla strada provinciale tra Ambria e il bivio per Bracca e la disponibilità, che l’Amministrazione ha dato, del parcheggio dell’ex «Albergo Fonte Bracca» come deposito dei mezzi, delle attrezzature e dei materiali della ditta Antonini Srl che sta eseguendo l’intervento. Il sindaco Ivan Berlendis ha illustrato che, a pochi giorni dalla partenza del cantiere, il Comune è stato interpellato da Uniacque e dalla ditta esecutrice chiedendo la possibilità di utilizzare gli spazi dell’ex albergo di proprietà comunale.

CONTINUA ARTICOLO »

Zogno acquisisce l’ex sedime ferroviario e la stazione di Ambria

Zogno Non commentato »

Zogno – L’ex sedime della Ferrovia della Valle Brembana dovrebbe entrare nel patrimonio del demanio comunale di Zogno. È quanto prevede la delibera approvata nell’ultima seduta del Consiglio comunale che tramite i propri uffici ha avviato al demanio statale, proprietario dell’ex ferrovia, la pratica che dovrebbe portare al passaggio di proprietà. È un’opportunità che viene proposta dalla legge – è la precisazione in merito del sindaco Giuliano Ghisalberti – e nei rapporti intercorsi tra l’Amministrazione comunale ed il demanio si è recepita la disponibilità dell’ente statale alla cessione di questo spazio che percorre la zona bassa del paese, dal confine con Sedrina a quello con San Pellegrino, compresi tutti i manufatti che vi sorgono, ovvero i caselli o stazioni ferroviarie. E va ricordato in proposito che già il Comune di Zogno ha la disponibilità di quello di Ambria della cui ristrutturazione a uso sociale (per le associazioni, ndr) con recupero ambientale è già pronto un progetto che sarà concretizzato grazie a una convenzione con un privato, per cui a costo zero per le casse comunali».

CONTINUA ARTICOLO »