Le moto d’epoca in tour da Zogno a Vedeseta

Zogno Non commentato »

!cid_ii_14da00f75d37bc0bZogno – Non correranno mai quanto Giacomo Agostini, Valentino Rossi o Mick Doohan ma vederli sfrecciare per le strade della Val Brembana regalerà sicuramente più di qualche emozione. A chi li guarda ma anche a chi le guida. Parliamo delle motociclette d’epoca, vere e proprie opere d’arte su due ruote, secondo alcuni eleganti e un pò snob. L’appuntamento con la 9° edizione del «Raduno Moto D’Epoca», organizzato dal «Moto Club Prealpi Orobiche» con il patrocinio del Comune di Zogno, Vedeseta e dell’Assessorato al Turismo della Comunità montana, è fissato per il prossimo 21 giugno. Come ogni anno il ritrovo sarà alle ore 8. 30, presso l’area mercato del capoluogo brembano; a cui seguirà la consueta colazione di benvenuto al Cafè Roma.

CONTINUA ARTICOLO »

Merli, tordi e cardellini, cresce la fiera di Lenna

Lenna Non commentato »

cacciatori-valle-brembana42Lenna – Nuovo successo di pubblico e partecipanti per la settima edizione della sagra di uccelli da richiamo di Lenna. Il lungo lavoro di preparazione svolto dal Comprensorio venatorio alpino della Valle Brembana, dunque, è stato ripagato dalla bella giornata dello scorso weekend, che ha cancellato il rinvio per maltempo del sabato precedente. Oltre mille persone hanno assistito alla gara mentre, rispetto agli anni passati, è cresciuto – seppur di poco – il numero dei volatili che hanno preso parte alla competizione: più di trecento (323 per l’esattezza), con cinquanta espositori provenienti per lo più dalla Lombardia. La sfida, come di consueto, è iniziata alle 5 ed è durata circa quattro ore e mezza. In campo sette categorie di uccelli: allodola, cardellino, fringuello, merlo, prispolone, tordo bottaccio e tordo sassello. I punteggi sono stati stabiliti dall’Associazione manifestazioni ornitologiche e venatorie (Amov), guidata dal presidente Massimo Zanardelli. La giuria, composta da cinque giudici, ha effettuato per ogni soggetto tre passaggi, dopo i quali assegnava una valutazione. Per ciascuna categoria, che ha una propria peculiarità, si prendono in considerazione qualità e continuità del canto.

CONTINUA ARTICOLO »

Le maschere di Valtorta applaudite a Matera

Valtorta Non commentato »

carnevaleValtorta e il suo Carnevale sono stati tra i protagonisti del terzo raduno internazionale della maschere antropologiche svoltosi a Tricarico (Matera). Il gruppo di Valtorta eracapitanato dal sindaco Piero Busi ed era composto da una quindicina di giovani che hanno vestito i tipici panni e ruoli del Carnevale valtortese: dall’immancabile «vecio» ai due «furchetì», alla coppia di sposi e tutto il corteo con le «mede» e l’impersonificazione del mondo agropastorale. Non c’è Carnevale senza musica e, così, insieme ai valtortesi, c’erano gli «Alegher» di Dossena con Piero Zani con piva e baghèt, la moglie Liliana con tamburo e sonagli, accompagnati
all’organetto diatonico da Luca Persico, altro animatore di Valtorta: hanno riscosso grande successo nell’accompagnamento della sfilata e in esibizioni estemporanee a invito, insieme ad altri gruppi canori sia lucani sia alpini, come i valdostani di Allein.

CONTINUA ARTICOLO »

Valtorta, chiuso il Carnevale

Valtorta Non commentato »

Carnevale-Valtorta14Valtorta – Il carnevale ambrosiano di sabato scorso ha concluso la settimana delle due manifestazioni tipiche di Valtorta. La due giorni è iniziata giovedì sera con la Giobiana con la quale si chiama al risveglio la natura. Lo sbatacchiare notturno dei campanacci ha sortito l’effetto che si sperava: già di prima mattina, infatti, ai bordi dei prati lasciati liberi dalla neve, occhieggiavano alcuni gialli ciuffetti di timide primule e le prime gemme erano riuscite a bucare la scorsa dei rami degli alberi.

CONTINUA ARTICOLO »