Il libro dedicato alla Valle Brembana nella Grande Guerra

-La Valle Brembana Non commentato »

La-fine-del-sognoValle Brembana – Il libro “LA FINE DEL SOGNO. LA VALLE BREMBANA NELLA GRANDE GUERRA”, realizzato dal Centro Storico Culturale Valle Brembana nel Centenario della prima guerra mondiale, verrà presentato sabato 23 maggio nel Teatro dell’Oratorio di San Giovanni Bianco. La scelta di intitolarlo “LA FINE DEL SOGNO” e di mantenere l’impostazione grafica e lo stile de “IL SOGNO BREMBANO” ha inteso sottolineare la continuità con questa fortunata opera edita dal Centro Storico nel 2006, che aveva scandagliato la Valle Brembana negli anni felici della belle époque. Si tratta di continuità temporale, non certo situazionale, dal momento che a partire dal 1914 anche la Valle fu avvolta dalla spirale oscura da cui saprà liberarsi solo alcuni decenni più tardi. Realizzato grazie alla collaborazione di una quarantina di soci del Centro e sostenuto da buona parte dei Comuni brembani, oltre che dalla Comunità Montana, dal Consorzio BIM e da alcuni Gruppi Alpini, il libro raccoglie in quasi 700 pagine una serie di saggi sui vari aspetti della partecipazione della Valle alla guerra e un cospicuo numero di documenti, lettere e immagini in buona parte inedite.

CONTINUA ARTICOLO »

Valle Brembana un colpo che vale la salvezza sicura

_Sport Hobby Non commentato »

Valle Brembana – Salvezza, ormai si può festeggiare. Il Valle Brembana fa il colpaccio sul campo del Real Milano e, vendicando la cocente sconfitta patita all’andata, compie il passo decisivo verso la meritata permanenza in categoria. Le prossime gare contro Mariano, Ciserano e Crema, sulla carta insidiose data la caratura degli avversari, potranno essere affrontate con un pizzico di serenità in più. I ragazzi di mister Brembilla partono fortissimo giocando fin da subito ad alto ritmo e così, al 7’, arriva il gol che sblocca il risultato: una punizione dalla destra spiove nell’area piccola dove il portiere milanese Potenza respinge corto, la palla carambola dalle parti del liberissimo Ferrari che anticipa tutti e insacca a porta vuota.

CONTINUA ARTICOLO »