Pedaggio per salire ai Piani dell’Avaro

Cusio Non commentato »

Cusio – Da giugno anche la strada che dal Colle della Maddalena di Cusio porta ai Piani dell’Avaro sarà a pagamento: due euro al giorno. Il pedaggio per accedere a una delle aree montane più belle delle Orobie si aggiunge a quello già in vigore dal 2012 sulla Roncobello-Mezzeno e a quello, dal 2013 (in realtà sui parcheggi, non sulla strada) da Plassa di Oltre il Colle (Zambla Alta) fino ai piedi dell’Arera. Ormai sembra inevitabile: per garantire la manutenzione e di alcune strade comunali di montagna, l’unica via pare essere quella del ticket, o «ecopass», comunque lo si voglia definire. L’obiettivo, più che salvaguardare l’ambiente, è di fare cassa proprio per mantenere in uno stato dignitoso queste strade. Così è stato fatto a Roncobello e a Oltre il Colle. Così si appresta a fare il Comune di Cusio. «L’ipotesi era già stata ventilata circa due anni fa – spiega il sindaco Andrea Paleni – ma la popolazione era un po’ scettica. Ora ci si sta rendendo conto che la situazione non è delle più rosee.

CONTINUA ARTICOLO »

Il rifugio Benigni sommerso da 4 metri di neve

-La Valle Brembana Non commentato »

rifugiobenigni--------3Ornica – Un mare di neve, nel vero senso della parola, quello che si trova sulle Prealpi Bergamasche in questo bizzarro inverno. Il rifugio Benigni, posto alla quota di 2222 metri, è circondato da, si stima, 4 metri di neve, la struttura alta Cinque metri e mezzo verrà probabilmente sommersa nei prossimo giorni, dato che sono previste nevicate, anche moderate fino a venerdì. Da quando è stata installata la webcam che mostra il rifugio, nel 2009 e benedetta dai frati portoghesi di Fatima, non si era mai vista tanta neve, e nonostante il maltempo ha sempre funzionato.

CONTINUA ARTICOLO »

Orobie: antipasto d’inverno, giù le temperature e arriva la prima neve

-La Valle Brembana Non commentato »

Neve-Monte-Avaro22Orobie – Anche nella Bergamasca è arrivata la prima neve. Prevista dai bollettini meteo, ma comunque in anticipo rispetto alla stagione canonica e soprattutto con temperature sotto la media. A far da prologo è stata una vera e propria burrasca di pioggia e vento che ha investito gran parte della provincia nella serata di giovedì, provocando in diversi casi la caduta di alberi. In Valle Brembana e dintorni, per esempio, i vigili del fuoco di Zogno nel corso della nottata sono dovuti intervenire a ripetizione per tagliare piante, anche di grosse dimensione, e liberare le strade. I comuni maggiormente colpiti sono stati Zogno, Almenno San Bartolomeo, Villa d’Almè, Peghera, San Giovanni Bianco e Mezzoldo. In qualche caso ci sono stati problemi limitati alla circolazione e sono stati segnalati provvisori distacchi della corrente elettrica (è il caso di Roncobello) e dei ripetitori televisivi.

CONTINUA ARTICOLO »

A 17 rifugi bergamaschi il premio Qualità della Regione Lombardia

-La Valle Brembana Non commentato »

Ben 65 rifugi alpinistici e 32 escursionistici – per un totale di 97 strutture di accoglienza in alta montagna – hanno superato con successo il vaglio degli esperti, con oltre 200 requisiti controllati, e saranno premiati lunedì 11 febbraio alle 11 da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Isnart (Istituto nazionale ricerche turistiche), che gestisce dal 1997 il marchio Q Ospitalità Italiana. Appuntamento a Palazzo Lombardia nell’Auditorium Testori, la nuova sede della Regione (ingresso da piazza Città di Lombardia) per la cerimonia di assegnazione del marchio Q Ospitalità italiana ai rifugi delle montagne lombarde che hanno partecipato al progetto Qualificazione delle strutture ricettive montane, dimostrando di possedere gli elevati requisiti previsti dal marchio. I gestori riceveranno l’attestato e la targa che li identifica come Rifugi di Qualità.

CONTINUA ARTICOLO »