Il 70° dell’eccidio, Ragazzi, tenetevi stretta la libertà

San Giovanni Bianco Non commentato »

Martiri-di-Cantiglio2San Giovanni Bianco -ò «Ragazzi, tenetevi stretta la libertà». Giuseppe Giupponi, nome da partigiano «Fuì», si rivolge agli studenti delle scuole medie e del Centro di formazione professionale di San Giovanni Bianco. Ricorda i suoi compagni partigiani con cui condivise la lotta sui monti della Valle Brembana. L’occasione è la celebrazione del 70° anniversario dell’eccidio di Cantiglio, in Val Taleggio, dove nella notte tra il 3 e il 4 dicembre 1943, ebbe luogo uno dei primi rastrellamenti nazifascisti nella nostra provincia. La banda partigiana che si stava organizzando a Cantiglio venne sorpresa. Furono uccisi tre partigiani: Giorgio Issel, ebreo, imparentato con la famiglia Cima di San Giovanni Bianco, il sangiovannese Evaristo Galizzi e il pilota dell’aviazione francese Marcel Jabin.

CONTINUA ARTICOLO »

Eccidio di Cornalba l’Anpi commemora la Brigata XXIV Maggio

Cornalba Non commentato »

cornalba_invernaleCornalba – Torna l’appuntamento con la commemorazione dei partigiani della Brigata Giustizia e Libertà “XXIV Maggio”. Come ogni anno, l’ultima domenica mattina di novembre, il comitato provinciale bergamasco dell’Anpi ricorda i rastrellamenti perpetrati dai nazifascisti in Valbrembana. Il programma delle iniziative di domenica 24 novembre prevede: alle 8,30 il ritrovo al Palazzetto dello Sport a Bergamo in via Cesare Battisti, con la successiva partenza dell’autocolonna che, poi, salirà in valle. Lungo il percorso, si effettueranno alcune soste per omaggiare alcuni luoghi in cui i nazifascisti uccisero i partigiani, ovvero in prossimità delle lapidi di Zogno, Ambria, Algua e Rosolo.

CONTINUA ARTICOLO »

S.Giovanni Bianco piange Paganoni, il partigiano diventato professore

San Giovanni Bianco Non commentato »

San Giovanni Bianco – La Resistenza bergamasca perde un altro dei suoi protagonisti: Giovanni Paganoni, classe 1923, è morto mercoledì notte all’ospedale di San Giovanni Bianco. Negli anni della guerra di Liberazione Paganoni combattè in Valle Taleggio e in alta Valle Brembana nella 86ª Brigata Garibaldi agli ordini del fratello Davide, noto come «Mario». «Era un giovane forte, di poche parole – ricorda Giuseppe Giupponi, presidente Anpi della Valle Brembana ed ex partigiano – coraggioso nei confronti dei nazifascisti e buono con i compagni».

CONTINUA ARTICOLO »

Resistenza in Val Brembana, terza edizione del libro

-La Valle Brembana Non commentato »

Sarà presentata sabato, alle 15, nella sala Europa dell’oratorio di San Giovanni Bianco, la terza edizione del libro sulla Resistenza in Val Brembana, di Tarcisio Bottani, Giuseppe Giupponi e Felice Riceputi.

Rispetto alle prime edizioni (1994 e 1995) il volume riporta una ricerca dettagliata sulla presenza degli ebrei sfollati in valle durante la guerra, quindi una ricostruzione più approfondita delle vicende principali, sulla scorta di segnalazioni, documenti e testimonianze degli ultimi anni e anche delle sentenze della Corte d’assise straordinaria, istituita dopo la guerra per i crimini fascisti. Il libro di 320 pagine riporta 200 foto, la maggior parte inedite.

CONTINUA ARTICOLO »