Val Serina, le gallerie raddoppiano

Bracca Non commentato »

orridiBracca – Vincoli (economici) vari permettendo, in autunno si comincia. È pronto ai blocchi di partenza l’intervento per mettere in sicurezza il particolarissimo tratto della provinciale della Valle Serina che passa tra i magnifici Orridi. Siamo in territorio di Zogno, all’altezza del chilometro 21,300. Qui un primo cantiere (con creazione di una galleria artificiale aperta verso la gola) da 886 mila euro si era concluso nel 2008, ma per considerare completata l’opera manca la seconda tranche. Ora la Provincia ha completato e approvato il progetto esecutivo: 567 mila e rotti euro, finanziati dalla Regione attraverso i fondi della legge Valtellina. Potrà quindi essere avviata la procedura per appaltare i lavori, con però un occhio ben attento ai lacciuoli del patto di stabilità. Con le nuove norme, infatti, le amministrazioni pubbliche devono pagare le imprese in tempi stretti, a 30 giorni, quindi la programmazione degli appalti deve tener conto anche delle tempistiche «di cassa». L’ipotesi è comunque che si possa arrivare a far partire il cantiere intorno all’autunno prossimo. L’intervento sarà per molti versi simile a quello già eseguito: visto che la prima galleria ha dato buoni risultati sul fronte sia funzionale sia estetico, si procederà a realizzarne una seconda dello stesso tipo, in calcestruzzo e acciaio corten.

CONTINUA ARTICOLO »

La porta della Valle Brembana pronta a giocarsi la carta Expo

-La Valle Brembana Non commentato »

Porta-della-Valle-BrembanaIl distretto del commercio «La porta della Valle Brembana» comprendente i Comuni di Zogno, Brembilla e Sedrina vuole salire sul treno di Expo 2015. Lo conferma Giampaolo Pesenti, vicesindaco ed assessore al Commercio e all’Urbanistica di Zogno che è capofila di distretto: «È una opportunità da non trascurare, alla luce anche dei risultati positivi ottenuti nei primi tre anni dell’attività del distretto. Aderiremo perciò al prossimo bando della Regione». Prosegue Pesenti: «Il nostro distretto è compreso nel ristretto gruppo di sedici certificati su 199 operanti a livello regionale. La certificazione derivante dal raggiungimento di obiettivi previsti dalla legge istitutiva è importante poiché porta all’acquisizione di punteggi che contano nelle graduatorie cui si fa riferimento per l’assegnazione delle risorse finanziarie disponibili».

CONTINUA ARTICOLO »

Ciclabile Valle Brembana, luci riparate. Si pedala nelle gallerie

-La Valle Brembana Non commentato »

Da ieri tutte le gallerie della pista ciclabile della Valle Brembana sono tornate illuminate, aperte e, quindi, percorribili in sicurezza. Si sono conclusi, infatti, i lavori finanziati dalla Comunità montana per la riparazione dei tunnel, chiusi ormai da un anno, tra San Giovanni Bianco e Camerata Cornello, e per la manutenzione degli impianti alle altre gallerie, per una spesa complessiva intorno ai 17 mila euro. Arriva così a risoluzione una delle problematiche che hanno quasi sempre caratterizzato la ciclabile della Valle Brembana. Realizzata per buona parte dalla Provincia e inaugurata nell’autunno del 2007, già nella primavera del 2008 fu interessata da frane con alcuni massi che caddero nel tratto più critico dei 21 chilometri del tracciato, tra San Giovanni Bianco e Camerata Cornello. Nel 2010, sempre sotto Cornello dei Tasso, il primo allarme dei ciclisti: la galleria più lunga di 300 metri è totalmente al buio. Vandalismi o impianto difettato, si prosegue per altri due anni, con luci che vanno e non vanno.

CONTINUA ARTICOLO »

Negli Orridi della Valserina la galleria è pronta al raddoppio

-La Valle Brembana 2 Commenti »

orridivalserinaValle Serina – Orridi, fase due: dopo il primo importante intervento, che risale al 2007-2008, per mettere in sicurezza la viabilità lungo la strada provinciale 27 della Valle Serina, ora la Giunta provinciale ha dato il via libera al progetto per la seconda tranche, di completamento. Il progetto definitivo (con la stessa tipo- logia della galleria attuale) ha un valore di 567.756 euro, finanziati dalla Regione con fondi della cosiddetta «Legge Valtellina». L’area interessata è sul territorio di Zogno, all’altezza del chilometro 21,300 della provinciale. Tra i magnifici canyon degli Orridi della Val Serina, per l’appunto, ed è proprio la conformazione particolarissima di questi luoghi a rendere necessari i lavori, sia per escludere la possibilità di caduta massi sulla strada, sia per la presenza di acque che scorrono in superficie, che producono il rischio di ghiaccio in inverno – qui il sole arriva pochissimo – e di fondo scivoloso in estate. Dopo le prime opere, costate 886 mila euro con la creazione di una galleria artificiale paramassi aperta verso la gola, questa nuova puntata completa l’intervento per come era stato previ- sto da Via Tasso fin dall’inizio.

CONTINUA ARTICOLO »