Pure Blello ribelle a Uniacque

Blello 1 Commento »

Blello – Davide contro Golia, ovvero il minuscolo Blello contro il gigante Uniacque. Il più piccolo Comune della Valle Brembana esce dalla società di gestione dell’acqua, andando ad aggiungersi ai Comuni ribelli (su tutti Serina), contrari alla cessione del servizio idrico integrato a un unico ente. Questa sera, il Consiglio comunale revocherà la delibera con cui, il 7 ottobre 2011 aveva aderito a Uniacque, acquistando azioni societarie e affidando il servizio all’unico gestore. Motivo dello strappo? «Uniacque è venuta meno alle promesse fatte da diversi anni: avrebbe dovuto potenziare il nostro acquedotto. Invece, causa carenza di fondi, non farà nulla», dice il vicesindaco Dante Todeschini.

CONTINUA ARTICOLO »

Blello ribelle ora va verso Berbenno

Blello Non commentato »

Valle Brembilla – Dopo anni di approcci più o meno amichevoli, tra Gerosa e Blello è ormai separazione, consensuale. Fino alla scorsa primavera Blello avrebbe dovuto fondersi con Gerosa e Brembilla creando l’unico Comune di «Val Brembilla». A volere l’unificazione fu l’allora sindaco Dante Todeschini, oggi vice, con i sindaci ancora in carica di Brembilla Gianni Salvi e di Gerosa Pierangelo Monzani. Poi il cambio di amministrazione, con il nuovo primo cittadino di Blello, Luigi Mazzucotelli, ex vigile urbano di Rota Imagna, che cambia direzione, dicendo di aver ascoltato il volere della piccola comunità (il paese, con una settantina di residenti, è il più piccolo della provincia). Gerosa s’arrabbia e, ora ha revocato le convenzioni con Blello, per lo smaltimento rifiuti, nelle frazioni di Blello di Gerosa, Canto del Ronco, Campetto, Musita, Grumello e Fracchia. E poi ha revocato anche la convenzione per la pulizia delle strade dalla neve.

CONTINUA ARTICOLO »

Con Gerosa e Brembilla? Blello ora fa dietrofront

Blello 1 Commento »

Blello, il più piccolo comune della Bergamasca, fa marcia indietro e dice no alla fusione con Gerosa e Brembilla, prevista, invece, dall’amministrazione comunale precedente guidata da Dante Todeschini. «Abbiamo convocato un’assemblea pubblica – spiega il neosindaco Luigi Mazzucotelli –. All’incontro hanno partecipato circa 45 persone (il paese conta un’ottantina di residenti, ndr): alla fine ha prevalso il no, nonostante diversi interventi anche a favore della fusione».

CONTINUA ARTICOLO »

Pubblico da Brescia per il Consiglio di Blello

Blello Non commentato »

Valle Brembana – Prima seduta di Consiglio affollata a Blello. E non sono stati solo gli abitanti del paese a presentarsi: tra i tanti spettatori anche 14 provenienti da Brescia, città della lista di minoranza di Agnese Elena Crotti, eletta per la lista «Il paese che vogliamo» (che ha raccolto 27 dei 69 voti, il 39,70%, seconda solo alla lista vincitrice, che di voti ne ha presi 38, pari al 55,88%). «Assumere oggi l’incarico a sindaco di Blello – ha detto nel discorso il sindaco Luigi Mazzucotelli – rappresenta per me motivo di orgoglio, oltre che una grande emozione, seppure consapevole delle responsabilità e dell’impegno che questo ruolo prevede.

CONTINUA ARTICOLO »