L’Arlecchino di Pasotti può attendere, in sala soltanto a giugno

-La Valle Brembana Non commentato »

Statua-Arlecchino-Valle-Brembana22Valle Brembana – Gira i festival di tutto il mondo, ma per assistere alla proiezione di «Io, Arlecchino» nei cinema nazionali bisognerà aspettare l’estate. L’uscita del film, firmato da Giorgio Pasotti e Matteo Bini, era stata annunciata per la primavera. A fine febbraio c’è stata l’anteprima al «Conca Verde» di Bergamo. Ma, anziché programmare il film dopo poche settimane, il distributore, Microcinema, ha stabilito che la pellicola uscirà giovedì 4 giugno. La decisione è stata presa — si è appreso — «in base a analisi di mercato». La perplessità nasce dalla considerazione che il mese di giugno non è dei più «fortunati», spesso registra un vuoto di pubblico e risultati non eccellenti al box office. «Non ne so nulla, non sono al corrente di queste vicissitudini», taglia corto l’attore bergamasco. Nel film, Pasotti interpreta un conduttore televisivo che rientra nel suo paese, Cornello dei Tasso, per stare vicino al padre malato, noto Arlecchino. Dal genitore raccoglierà il testimone per tramandare la tradizione della maschera. «Il nostro è un film piccolo, non commerciale, che va valorizzato e protetto dai colossi — spiega il produttore, Nicola Salvi, di Officina della comunicazione —. Secondo noi, è una scelta strategica: a maggio e giugno c’è lo stesso numero di spettatori degli altri mesi, ma noi beneficeremo di una minore concorrenza».

CONTINUA ARTICOLO »

Cornello, dal Penny alla conquista d’Europa

Camerata Cornello Non commentato »

Camerata Cornello – Si parte dal Penny Black, il primo francobollo emesso nella storia, per attraversare tutta l’Europa. Passando, ovviamente, per Camerata Cornello. Perché quando si parla di sistema postale la tappa nel paese della Valle Brembana è obbligata. Nella frazione di Cornello (oggi ribattezzata Cornello dei Tasso) nacque la corrispondenza postale per merito, per l’appunto, della famiglia Tasso, originaria del borgo, conosciuta dai più per aver dato i natali a Torquato Tasso, autore della «Gerusalemme liberata ». Così, per la trentunesima edizione delle «Giornate europee per il Patrimonio», in programma questo weekend, anche Camerata è coinvolta nel progetto. Le iniziative si concentreranno domani, sabato 20 settembre. L’inizio ufficiale della serata è previsto alle 17,30 con la possibilità di partecipare – su prenotazione – alla visita guidata alla chiesa di San Ludovico di Tolosa.

CONTINUA ARTICOLO »

Studenti dal Papa, documentario in dono su Oneta e Cornello

Camerata Cornello Non commentato »

Camerata Cornello – Il documentario, tra storia, natura e religione, dura poco meno di dieci minuti. Protagonisti i 16 studenti della classe quinta H, indirizzo turistico, dell’istituto alberghiero di San Pellegrino. Il video, realizzato lo scorso settembre tra i borghi di Oneta e Cornello dei Tasso, in Val Brembana, sarà donato, dagli stessi studenti, accompagnati dall’insegnante Giuseppina Arzuffi e da alcuni genitori, domani mattina, a Papa Francesco, durante l’udienza generale del mercoledì nell’Aula Paolo VI (sala Nervi). Un’occasione unica, per gli studenti, dove poter raccontare al Papa un pezzo della propria terra e della propria storia, ma anche di aspetti poco conosciuti del futuro Papa Giovanni XXIII.

CONTINUA ARTICOLO »

Finite le riprese di Io Arlecchino, sara’ pronto in primavera

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – «Questo film è stato anche l’occasione per allacciare grandi amicizie e per dimostrare come Bergamo e la valle siano capaci di una straordinaria ospitalità che speriamo possa emergere pure dalle scene». Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, di «Officina della comunicazione » di Bergamo, hanno dato il «rompete le righe»: dopo un mese di intensissimo lavoro le riprese del film «Io, Arlecchino », per la regia di Giorgio Pasotti e Matteo Bini, si sono concluse. Ora inizierà la fase del montaggio, tra Bergamo e l’Inghilterra.

CONTINUA ARTICOLO »