Lago del Bernigolo una settimana per la pulizia

Moio de Calvi Non commentato »

bernigolo1Moio de’ Calvi – Dovrebbe essere la volta buona. Riprendono da domani le operazioni del «Piano di recupero della capacità di invaso del bacino del lago del Bernigolo», posto in territorio di Moio de’ Calvi, in alta Valle Brembana. La pulizia avrebbe dovuto essere completata già lo scorso anno, ma le forti piogge che avevano caratterizzato il fine inverno 2014 avevano imposto una serie di rinvii. Ora il momento stagionale è di nuovo favorevole e l’articolato progetto, coordinato attraverso un tavolo tecnico istituito alla Sede territoriale della Regione Lombardia (Ster) di Bergamo è stato riavviato. Lo scorso novembre una prima fase operativa ha provveduto a una «fluitazione sperimentale in corso di evento di piena», cioè al rilascio controllato di detriti nelle acque del Brembo a valle della diga del Bernigolo, attraverso progressivi svuotamenti a quote stabilite.

CONTINUA ARTICOLO »

Torri e cunicoli, prende forma il castello misterioso di Roncobello

Roncobello Non commentato »

Roncobello – Sta tornando alla luce un’opera storica che da secoli giaceva nascosta nella vegetazione che, indisturbata, è cresciuta sulla collina posta in località Forcella di Bordogna, frazione di Roncobello. Pochi resti e poche tracce lasciavano presagire ciò che sarebbe stato rinvenuto. Un castello di epoca bassomedievale: è questa la scoperta che i ricercatori storici Gabriele Medolago e Francesco Macario, nel corso della loro ricerca sulla storia di Roncobello, hanno fatto qualche anno fa, spinti dal nome «Castello» con cui viene chiamata la zona in cui si è svolto il ritrovamento.

CONTINUA ARTICOLO »

Cassiglio, deserto il bando dell’ostello “Ma c’è interesse”

Cassiglio Non commentato »

Cassiglio – È andato deserto il bando per la gestione dell’ostello comunale, in località Fusine di Cassiglio, che scadeva a fine agosto. «Negli ultimi giorni – spiega il sindaco Fabio Bordogna – ho accolto l’interesse concreto di almeno un paio di ipotetici futuri gestori, ma hanno saputo del bando solo tramite il vostro giornale e ormai i tempi per la consegna della documentazione erano ristretti». L’amministrazione comunale ha quindi deciso di aprire un nuovo bando, con l’importo a base d’asta fissato sempre in 7.500 euro all’anno, da consegnare in tre rate, e con la durata della gestione di sei anni, che scadrà il 25 settembre.

CONTINUA ARTICOLO »

Cassiglio cerca un gestore per rilanciare l’ostello

Cassiglio Non commentato »

Cassiglio – È iniziato il conto alla rovescia per il bando per la gestione dell’ostello comunale, in località Fusine di Cassiglio. L’importo a base d’asta è fissato in 7.500 euro all’anno, da consegnare in tre rate, e la durata della gestione è di sei anni. Le offerte, in aumento, vanno presentate entro mezzogiorno del 28 agosto, giorno nel quale, alle 18,30, avverrà la gara con l’apertura delle buste. La struttura dispone al piano L’ostello di Cassiglio è in attesa di un nuovo gestore seminterrato di reception, taverna, centrale termica, depositi, pertinenze e un’area verde esterna vicino alla Valle Stabina. Al piano rialzato, invece, si trovano cucina e dispensa, la sala ristorante con 40 posti, il soggiorno, servizi e ingresso principale.

CONTINUA ARTICOLO »