San Giovanni Bianco, la banda festeggia 80 anni

-La Valle Brembana Non commentato »

banda1970San Giovanni Bianco – La banda musicale di San Giovanni Bianco compie 80 anni. Ottant’anni durante i quali ha contribuito ad animare la vita civile e religiosa del paese. Stasera, alle 20,30, nel teatro dell’oratorio terrà un concerto celebrativo, aperto a tutti. Si inizierà con i bambini che quest’anno hanno iniziato i corsi, quindi la Junior band e, infine, i brani che saranno proposti da tutta la banda. Nata nel 1903 per iniziativa del notaio Rho, si sciolse solo dopo un anno per motivi sconosciuti. Venne di nuovo fondata nel 1933 dal maestro Giuseppe Ghilardi a cui poi la banda venne intitolata nel 1989.

CONTINUA ARTICOLO »

La fece nascere sul divano, dopo 45 anni l’incontro

Lenna Non commentato »

Lenna – Giovanna Paganoni ha rivisto l’ostetrica Alessandrina Arizzi. La sorpresa durante la premiazione degli Amici Gogìs a Lenna. Carramba, che sorpresa! Carramba, che sorpresa! È del tutto giustificato il riferimento televisivo per la serata degli Amici Gogìs, che a Lenna hanno assegnato i tradizionali riconoscimenti. Tra i premiati, Alessandrina Arizzi di Olmo, 91 anni, per una vita ostetrica in Valle Brembana. Nei giorni scorsi L’Eco ha pubblicato la sua storia e in molti sono stati incuriositi fra l’altro dal ricordo della nascita rocambolesca di una bimba a casa di Sandra, sul divano. Un «last minute» del 1968 rimasto fra i ricordi più belli dell’ostetrica, che non aveva più rivisto la piccola, all’anagrafe Giovanna Paganoni. Grazie a L’Eco e alla festa dei Gogìs, Giovanna è arrivata a Lenna per riabbracciare colei che aiutò mamma Maria nel parto d’urgenza. Al classico annuncio «Giovanna è qui!», Sandra si è commossa e ha abbracciato l’allora neonata. «È stato emozionante, – ha detto Giovanna, che vive a Zogno – vedo in lei ancor oggi la determinazione che sicuramente fu decisiva in quei frangenti».

CONTINUA ARTICOLO »

Racchettinvalle 2012 – Coppa europa con le ciaspole, vince Baldaccini

-La Valle Brembana 1 Commento »

Il più veloce di tutti è stato Alex Baldaccini, una delle migliori promesse della corsa in montagna, che ha chiuso la prova in 39’11”. Il ventitreenne brembano del GS Orobie ha saputo gestire al meglio la gara e la distanza, tagliando il traguardo venti secondi davanti a Stéphane Ricard, triatleta francese di primissimo piano e vincitore dell’ultima edizione.

Terzo posto per Antonio Santi (39’43”), modenese di Vignola, reduce dal primo posto alla recente Ciaspolada della Val di Non.

Molto apprezzata la presenza di Stefania Belmondo che con il suo commento ha arricchito la telecronaca in diretta della Rai (diretta su Rai3 Piemonte, differita su Raisport, passaggi su Rai1 e RadioRai), permettendoci di rivivere l’emozione olimpica.

CONTINUA ARTICOLO »

Baldaccini in azzurro ai Mondiali

San Giovanni Bianco Non commentato »

E’ prevista per le ore 12 di venerdì da Malpensa la partenza della nazionale azzurra di corsa in montagna, direzione Tirana (Albania), per la 27^edizione dei Campionati Mondiali.

La lista dei convocati è stata resa nota nei giorni scorsi dal CT Raimondo Balicco e dal tecnico Domenico Salvi, anche loro bergamaschi e da molti anni alla guida della nazionale più medagliata dell’atletica leggera.

Fra gli atleti, l’unico bergamasco selezionato è il 23enne di San Giovanni Bianco, Alex Baldaccini, che dopo il sesto posto ai Campionati Europei in terra turca del luglio scorso ed il quinto posto finale nella classifica di Campionato Italiano si appresta così a vestire la sua seconda maglia azzurra assoluta della stagione.

Inoltre Alex sarà anche l’atleta più giovane della pattuglia, dato, questo, che ben fa sperare per il futuro dei colori bergamaschi nella disciplina.

Alex Baldaccini è in forze al Gruppo Sportivo Orobie del presidente Gianfranco Baldaccini padre ed allenatore di Alex, piccola società brembana che alla corsa in montagna si è dedicata con impegno e passione fin dalla fondazione nell’anno 2000 e che raggiunge con questa convocazione la quinta maglia azzurra della sua storia, traguardo invidiabile; tuttavia le difficoltà per andare avanti sono sempre maggiori e gli sponsor sempre più fondamentali per raggiungere questi traguardi.

CONTINUA ARTICOLO »