Nikolajewka, gli alpini brembani sfilano per ricordare

-La Valle Brembana Non commentato »

Trofeo-Nikolajewka-Lenna33Valle Brembana – È stata anche quest’anno folta la partecipazione alla manifestazione in ricordo della tragedia alpina di Nikolajewka, che si propone dal 1969 in alta Valle Brembana. La manifestazione si è svolta ieri per la 44a edizione a Lenna, nonostante la soppressione per mancanza di neve sulla pista di fondo a Roncobello del momento sportivo. Qui si doveva disputare la gara sugli sci che avrebbe assegnato il prestigioso e ambitissimo trofeo al gruppo scarpone che si sarebbe meglio piazzato nella classifica della competizione riservata alle penne nere. Rammarico dunque per tale annullamento obbligato dalle bizze della meteorologia, che però è stato ampiamente compensato – ricambiando gli sforzi prodotti per l’organizzazione curata dal comitato promotore operante con la regia di Giovanni Curti e Roberto Boffelli – dalla larga presenza di alpini, di autorità, di cittadini dell’alto Brembo e pure dalle altre vallate brembane che sentono profondamente il ricordo dell’epopea di Nikolajewka.

CONTINUA ARTICOLO »

Zogno a braccia aperte per gli alpini

Zogno Non commentato »

Notte-Bianca-Zogno2Zogno – Sono attese oltre cinquemila persone per l’Adunata sezionale dell’Associazione nazionale alpini che si svolgerà domenica a Zogno, dove il gruppo locale festeggia il 90° anniversario di fondazione. Una grande festa nel segno del ricordo del presidentissimo Leonardo Caprioli, scomparso a luglio. Il figlio Marco, tenente del 140° Corso ufficiali, sfilerà per le vie del paese portando su un cuscino il cappello del padre. «Con la mia famiglia ho pensato a un segno di ringraziamento nei confronti degli alpini che ci sono stati vicini, avrei voluto scrivere loro due righe, ma mi è sempre mancata l’ispirazione – dice Marco Caprioli –. Credo che questo gesto sia più significativo di tante parole, espero che gli alpini lo apprezzino. Potrebbe essere replicato all’Adunata nazionale, che però è lontana nel tempo. E poi mio padre era bergamasco e domenica sarà ancora tra i suoi alpini».

CONTINUA ARTICOLO »

21° Premio “Genius Priula” alla Famiglia di Ferdinando Quarteroni

-La Valle Brembana Non commentato »

immagine-famiglia-premiata-con-Presidente-CORRETTAValle Brembana – Alla sua ventunesima edizione quest’anno il premio Gens Priula, dopo un’attenta selezione da parte dell’apposito comitato in seno al Lions Club Valle Brembana, è stato conferito il 2 giugno scorso a Ferdinando Quarteroni e alla sua laboriosa famiglia quali ideatori e promotori dell’Azienda Agrituristica Ferdy di Lenna, in località Fienili, che ha grandemente innovato l’offerta di accoglienza della medio/alta Valle Brembana. Il nome Gens Priula richiama l’antica e prima strada di fondovalle voluta dalla Repubblica di Venezia per collegare il territorio della Serenissima alla Svizzera dei Grigioni e portata a termine dal podestà di Bergamo Alvise Priuli nel secolo sedicesimo. Il premio è stato istituito nel lontano 1989 dal Lions Club Valle Brembana, con lo scopo di premiare persone, enti, associazioni e aziende, che con il proprio operato hanno contribuito a onorare la Valle Brembana nel promuovere attività imprenditoriali, culturali , di ricerca, artistiche , sportive, assistenziali e di solidarietà.

CONTINUA ARTICOLO »

Penne nere e alpinisti, una catena umana per riunire le Orobie

-La Valle Brembana Non commentato »

Rifugi Orobie – «La montagna unisce: alpini, alpinisti e amici»: la scritta che è impressa sulla targa inaugurata ieri al rifugio Alpe Corte, ad Ardesio, esprime bene il significato della manifestazione «Camminaorobie», promossa insieme dalla sezione di Bergamo dell’Associazione nazionale alpini e dalle sezioni e sottosezioni di Bergamo del Club alpino italiano, che si è svolta ieri in 13 rifugi bergamaschi (Cesare Benigni, Angelo Gherardi, Fratelli Longo, Laghi Gemelli, Fratelli Calvi, Antonio Baroni, Coca-Merelli, Antonio Curò, Luigi Albani, Nani Tagliaferri, Rino Olmo, Leonida Magnolini).

CONTINUA ARTICOLO »