San Pellegrino Terme – Sempre meno trasferimenti statali, sempre meno incassi da oneri di urbanizzazione e sempre meno finanziamenti. Con l’impossibilità di aprire nuovi mutui. Così, il programma delle opere pubbliche per il 2012 e il triennio fino al 2015, nell’ultima seduta del Consiglio comunale, è stato definito «misero» dallo stesso sindaco Vittorio Milesi. Un piano che – a esclusione degli interventi per nuove terme e casinò – «sono lo specchio della congiuntura economica », ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici Franco Nicolosi. Teatro del casinò in autunno Proprio nell’ambito dell’operazione di rilancio turistico avviata con l’imprenditore Antonio , sono in corso i lavori per le nuove terme (apertura entro fine 2014) e per il nuovo teatro del casinò, la cui apertura è slittata da giugno all’inizio di autunno.

Prevista già dal 2011 nel programma del Comune della Brembana, questo potrebbe essere l’anno buono per l’avvio dei lavori della nuost’anno. La strada partirà nella zona della piscina (vicino ai parcheggi) per salire verso la Val Cumina. Dopo alcuni tornanti e 750 metri, il tracciato si ricollegherà all’attuale strada per Frasnadello. La via, oltre a Frasnadello, consentirà di raggiungere anche le nuove residenze realizzate in va strada che collegherà il capoluogo con la frazione Frasnadello. Intervento, del costo di 980 mila euro, che si è prolungato per difficoltà di progettazione di natura geotecnica. Ma l’auspicio dell’Amministrazione, è stato detto durante il Consiglio, è che il cantiere possa aprirsi que- Val Cumina. Il nuovo tracciato servirà anche a togliere traffico dal quartiere di Piazzo, oggi passaggio obbligato per chi è diretto a Frasnadello.

A illustrare gli altri interventi previsti quest’anno l’assessore Nicolosi. Ma non si andrà oltre un po’ di manutenzione di Villa Speranza, del centro civico (causa infiltrazioni) e a interventi di messa in sicurezza idrogeologica di alcune vallette, interventi peraltro subordinati a finanziamenti. Le dimissioni di Pavesi Su domanda del consigliere di minoranza Raffaella Sonzogni, quindi, il sindaco Milesi ha illustrato la recente richiesta del Comune di costruzione di una centralina sulla valle Asnera, al confine con in media Valle Brembana. «Una società privata ha chiesto alla Provincia la realizzazione di due centraline sul torrente Asnera – ha detto il sindaco –. Ci è stato così suggerito di presentare analoga domanda in concorrenza al privato. La nostra richiesta, peraltro, è di una sola centralina, ma di potenza maggiore. Il senso è di non lasciare totale libertà ai privati in questo campo. Gli introiti della centralina, invece, potrebbero andare al Comune vendendo l’eventuale concessione acquisita o compartecipando agli introiti». Sempre in sede di Consiglio occorre registrare le dimissioni del consigliere di minoranza Hector Pavesi, della lista «Vivi San »: appoggiato dalla Lega, nel 2011 aveva avuto l’8,50% delle preferenze. Prenderà il suo posto Donatello Rota.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche